ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

 

Silvana Licursi

 

Per informazioni

 

Piazzale Gramsci, 10 - 01100 Viterbo
Tel. 0761/092563
Email:
s.licursi@fastwebnet.it
Web:
http://xoomer.alice.it/silvanalicursi/

 

 

Silvana Licursi č da molti anni una presenza  nota e molto apprezzata nel mondo della musica  italiana.

Ricercatrice e interprete appassionata di diversi repertori musicali, ha esordito nel mitico «Folk Studio» di Roma, che ha tenuto a battesimo celebri artisti della canzone italiana come Francesco De Gregori e Lucio Dalla,  e dove negli anni di maggiore fermento  culturale internazionale si sono esibiti, tra gli altri, Bob Dylan ,Vinicius De Moraes, Odetta.

Scoperta e sostenuta nei suoi primi passi da Giovanna Marini, Michele Straniero e altri grandi studiosi della musica popolare, ha portato nella World Music internazionale la tradizione musicale delle comunitą storiche degli Albanesi d’Italia (delle quali č originaria),  reinterpretandola e trasformandola in una suggestiva sintesi di memoria personale e collettiva, di racconto mitico e di viva testimonianza.

A questo repertorio sono dedicati il suo primo LP e due CD, uno dei quali, Far from the Land of Eagles, edito dalla Lyrichord di New York, č tuttora presente sul mercato internazionale.

Curiositą, sensibilitą e passione l’hanno spinta ad esplorare anche altri ambiti musicali, come quello dell’antica canzone napoletana e il vasto orizzonte della musica popolare italiana e della musica etnica del Mediterraneo.

I suoi concerti hanno ottenuto un grande successo in numerose cittą italiane: al Folk club di Torino, al Teatro di Porta Romana di Milano, all’Auditorium di Trento, al Teatro Argentina, al Palazzo delle Esposizioni e alla Discoteca di Stato di Roma , al Teatro Bellini di Napoli, a Firenze, a Palermo, ecc.  Molti anche i concerti all’estero: da Francoforte a Colonia, da Atene a Bucarest, da Siviglia, Barcellona e Valencia a Helsinki e persino ad Addis Abeba e in Giappone.

Costante č  la sua collaborazione con  Assessorati alla Cultura e all’Istruzione a livello comunale, provinciale e regionale, e con alcuni Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Ha partecipato a importanti festival internazionali, come il Folk Festival di Torino, il Blues Mediterran di Colonia, il Meeting europeo di Cecina, le Notti di Giufą di Noto, la rassegna Mare Nostrum di Valencia ,la Rassegna internazionale del patrimonio musicale del Mediterraneo Vis Musicae di Catanzaro,  il Festival  Intercontinentale della Letteratura e delle Arti  della Provincia di Roma, e il Festival di Gibellina, dedicato alle pił belle voci del Mediterraneo.

            Ha partecipato a importanti trasmissioni televisive sulle reti nazionali e a  programmi radiofonici in Italia e all’estero.

Nel 1997, su invito del ministro per la Solidarietą Sociale, ha inaugurato con una performance musicale a Roma l'Anno Europeo contro il Razzismo.

Nel 1999 ha vinto il «Premio di qualitą» per la migliore musica da film, assegnato dal Ministero per i Beni e le Attivitą  Culturali, Dipartimento dello Spettacolo, ai suoi canti inclusi nella colonna sonora di Terra di mezzo, del giovane regista Matteo Garrone.

Il suo stile č deliberatamente lontano dal «folklorismo» di maniera, fedele nello spirito al mondo originario dei canti ma raffinato, attuale e personalissimo nell'interpretazione, tanto che alcuni critici musicali l'hanno accostato a forme della musica colta, come il Lied; altri hanno parlato di «soul mediterraneo».

All’attivitą musicale l’artista , che č anche docente , accompagna un costante impegno nell’ambito della didattica interculturale.

Con altri autori ha pubblicato: Popoli in festa. Percorsi didattici interculturali per le feste degli «altri», EMI, Bologna, 2000, Chi vuol fiabe, chi vuole? Voci e narrazioni di qui e d’altrove , IDEST, Campi Bisenzio, 2002  e numerosi articoli su varie riviste.

 

 
Sergio Saracino
 
Sergio Saracino ha studiato chitarra classica e pianoforte. Il suo repertorio include tanto la musica popolare quanto la musica colta. Da oltre dieci anni collabora con Silvana Licursi e cura gli arrangiamenti musicali. Inoltre suona il liuto rinascimentale e il liuto barocco, e fa parte di un gruppo di musica antica.
  Ha partecipato a numerose e importanti manifestazioni musicali, sia in Italia che all'estero.
 

Priru / Torna