ARBITALIA 

Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Festivali i Kėngės Arbėreshe / Festival della Canzone Arbėreshe
 

XXXII FESTIVAL DELLA CANZONE ARBĖRESHE

HA VINTO DEMETRIO DI MARTINO

 di Gennaro DE CICCO    

San Demetrio Corone -Me duart tek arit – Con le mani nell’oro” di Demetrio Di Martino & blue sisters č la canzone regina del XXXII Festival della Canzone Arbėreshe: manifestazione canora, organizzata dal Comune e dal Comitati storico allo scopo di arricchire e diffondere il patrimonio canoro di un popolo che – dopo oltre cinquecento anni - mantiene viva la propri identitą.

Si tratta di un motivo ironico e rockeggiante con titolo a doppio senso che č stato accolto con entusiasmo dal numeroso pubblico, proveniente non solo dall’intera diaspora italo - albanese, ma anche dai paesi limitrofi.

Al secondo posto Emiliana Oriolo di Spezzano Albanese che ha  interpretato una dolce melodia dal titolo: E vinj e tė gjėnj – E ti vengo a cercare. Al terzo posto Antonello Nigro - Federico Baffa – Giuseppe Giordani e Antonello Suozzi di Santa Sofia d’ Epiro con un orecchiabile motivo d’amore di Di fjajė - Due parole.

XV premio della critica “Avv. Giuseppe D’Amico”, ideatore del Festival ad Ernesto Iannuzzi di Firmo, che ha cantato “Pjot me shpresė – Pieno di speranza”   per lui un dipinto realizzato dall’artista Cenzino Santo. Nel corso della serata anche una sfilata di ragazze con gli ornamentali costumi tradizionali arbėreshe, garbatamente illustrati da Sonia Gradilone, presentatrice dello spettacolo. Ospite della manifestazione  il noto gruppo folkloristico di Santa Sofia d’Epiro: Shqiponjat ( Le aquile).

Si sono contesi  la vittoria finale dodici canzoni, selezionate da una commissione esaminatrice. La scelta č stata fatta sui ventuno motivi pervenuti entro il cinque agosto, a norma dell’articolo 4 del regolamento del Festival. Una selezione non facile, considerata la numerosa partecipazione dei concorrenti e la buona qualitą delle canzoni. L’anno prossimo si parla gią di doppia serata - magari in un’altra localitą alloglotta - per offrire la possibilitą ai cantanti di far ascoltare a tutti le loro canzoni.

Simbolo della rinascita musicale arbėreshe, il Festival anche quest’anno non ha tradito le attese.  Ha allargato i confini regionali e ha assunto una valenza internazionale, con la partecipazione di artisti provenienti dall’Albania. 

Palestra canora per varie generazioni di giovani, il Festival ha prodotto anche centinaia di testi scritti in lingua arbėreshe, che potrebbero dare la possibilitą agli studiosi di effettuare ricerche linguistiche per analizzare l’attuale situazione dei dialetti italo-albanesi.

Per coloro che non hanno avuto la possibilitą di assistere in diretta allo spettacolo: diretta Streeming on line (direzione tecnica: Cosimo Mauro) e diretta Radio Arbėreshe.

Gennaro De Cicco

 

priru / torna