Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

 

Cerzeto (CS) Qana

Storia           

bulletIprincipe di Bisignano.  Fu l nome deriva dal latino "quercus" in quando il luogo abbonda di querceti di proprietą, un tempo, del fondato da un gruppo di famiglie profughe dell'Albania, verso il 1478. Fu prima compreso nella Baronia di San Marco e poi passņ ai Cavalcanti Signori di Toranoconservano alcune significative tradizioni del paese . Tuttora la lingua parlata č l'albanese e si d'origine.  I francesi nel 1799 lo fecero ricadere nel cantone di Acri e nel 1807 lo includevano nel cosiddetto governo di San Marco. Nel 1816 i Borboni lo dichiararono capoluogo. Ha dato i natali a albanologo di fama e a Padre Giuseppe Petrassi, poeta, patriota e Antonio SantoroCapparelli, D. Franzese, D. Gliosi, Don risorgimentali: M. Candreva, F. , scrittore albanese.  Presero parte ai moti Giulio PetrassiCosenza, Raffaele Camodeca e Federico . Assieme ai fratelli Bandiera furono fucilati nel vallone di Rovito, a FranzeseSan Giacomo visse lo scrittore albanese Padre Antonio Santoro. Gli abitanti si chiamano Cerzitani o di Cerzeto. A Cerzetesiil 6 dicembre. e il patrono č San Nicola che viene festeggiato

Comunitą Albanesi d'Italia