Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
LA COMPAGNIA TEATRALE "PIRANDELLO" IN ALBANIA CON
l' opera di Gennaro Francione
IL RAGNO

La giustizia č come una ragnatela dove cadono e restano intrappolati gli insetti piccoli, mentre i grandi rompono la ragnatela e fuggono, si allontanano! (Solone)

Fausto č un giudice e Mefisto un avvocato che lo corrompe promettendogli le quattro chiavi della felicitą: l'oro, l'eterna giovinezza, il sesso e l'homunculus, ovvero la procreazione spirituale. Una  versione moderna, originale e spettacolarizzata, nell'interpretazione dell'eterno mito del Faust.

Gennaro Francione, Presidente dell'Unione Europea dei giudici scrittori(EUGIUS), č stato definito dalla Fondazione Betti "l'erede naturale di Ugo Betti", di cui prosegue  la tradizione. Entrambi sono giudici drammaturghi  e Il Ragno  riprende  il tema bettiano di Corruzione al Palazzo di Giustizia.

ADRAMELEK THEATER: http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

La Compagnia Teatrale "PIRANDELLO"
in collaborazione con
il Teatro "PETRO MARKO" di Valona (Albania)
presenta

IL RAGNO

(IL GIUDICE FAUSTO E L'AVVOCATO MEFISTO. STORIA DI STRAORDINARIA CORRUZIONE)

di

Gennaro Francione

(Tradotto in albanese da: Aulona VEIZI)

 

FAUSTO  -  Kristaq A. SKRAMI
MEFISTO -  Astrit  MAMAJ
ELENA  -  Valbona IMAMI
PRETE  -  Ilirjan  ALI
UN GIUDICE -  Vasil  GODA
 
Scenografia: Agron JAKUPI
Musica: Artur DHAMO
Coreografia: Yllka CELA
Direttore Artistico: Kristaq A. SKRAMI
Regia: Besnik ALIAJ

Sala del Teatro "PETRO MARKO", 6,7,8 novembre  04, ore 18,00

 

La rappresentazione dell'opera MERIMANGA  del giudice drammaturgo Gennaro Francione nel teatro Petro Marko di Valona il 6-7-8 novembre 2004 fa parte di una serie di iniziative che si propongono lo scopo di consolidare gli incontri culturali tra il mondo teatrale, cinematografico e culturale italiano  e quello albanese.

Altre seguiranno di carattere letterario, cinematografico e ancora drammaturgico, a partire dalla messa in scena della "Scala di Scannerebecco" che racconta le gesta e la resurrezione del grande eroe albanese Scanderbeg, di cui si sono fatti parte attiva eminenti personaggi del panorama artistico italiano ed albanese.

Si ringraziano tutti coloro che stanno partecipando attivamente alla realizzazione di tale progetto ed in particolare Kristaq A. Skrami e la sua Compagnia Teatrale "PIRANDELLO", l'attore albanese Xhevdet Feri, l'editore Costanzo D'Agostino, il prof. Elio Miracco direttore della cattedra di letteratura albanese all'universitą di Roma, i principi  Alessandro e  Giulio Castriota Scanderbeg, la traduttrice Viola Giylbegaj,  il poeta Visar Zithi, il saggista Ylli Polovina, lo scrittore Halil Jacellari, il prof. Tasim Aliaj, il regista Roberto De Feo, il giornalista Hasan Aliaj,  e tutti gli altri artisti, esponenti del mondo istituzionale, consolare e accademico, gli amici arbereshe che stanno contribuendo al progetto. Ci scusiamo coi tanti amici non citati con cui collaboriamo e collaboreremo certamente in futuro.

 
ANDREJ ADRAMELEK

 

1)   ANTIARTE 2000: http://www.antiarte.it

 

2)ADRAMELEK THEATER:      

              http://www.antiarte.it/adramelekteatro

 

3)UNIONE EUROPEA GIUDICI SCRITTORI(EUGIUS):

           http://www.antiarte.it/eugius