Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

INAUGURATA LA NUOVA BIBLIOTECA A CERVICATI

Inaugurata la nuova biblioteca comunale con il convegno: “Passato, presente e futuro di Noi gente di Cervicati”.

Alla cerimonia organizzata dall’Amministrazione comunale, ha fatto gli onori di casa il sindaco Antonio Dardis; sono intervenuti: Pasquale Caruso, assessore alla Cultura e spettacolo del comune; Pasquale Serra, ricercatore universitario; Giorgio Serra, presidente della Fondazione San Rocco; Antonio Coscarelli, segretario del Comune e Riccardo Del Sordo, direttore del Sistema bibliotecario territoriale. Il salotto culturale č stato intestato a Fiore Veltri, illustre giornalista, scrittore e uomo di lettere di Cervicati.

 Durante la manifestazione sono state proiettate delle diapositive raffiguranti scorci panoramici del paese sulla sinistra del Crati, com’era un tempo e lo stato attuale. Tanti ricordi, affinché diventino memoria storica della propria tradizione, della dignitą di una comunitą che ha saputo negli anni creare una societą con un senso civico di tutto rispetto nell’ambito comprensoriale. Il primo cittadino ha consegnando degli attestai di riconoscimento ai parenti di Veltri.

Alla cerimonia ha assistito un pubblico numeroso e particolarmente attento all’evento. La biblioteca comunale, diventerą sede culturale, con appuntamenti di spessore artistico, inoltre si potrą consultare una serie di volumi di ogni genere letterario, particolarmente interessanti per i giovani studenti del posto.

 L’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale, non fa che arricchire la comunitą della storia culturale che gią vanta con la Fondazione San Rocco, che investe con preziose manifestazioni nella crescita e nello sviluppo della collettivitą. Ilaria Cappellaro č stata scelta per dirigere la biblioteca. Prima dell’apertura della biblioteca, il Consiglio comunale si č riunito in seduta straordinaria per discutere sulle notizie tragiche che giungono da Cavallerizzo. Per questo si č stabilito che non basta esprimere solidarietą agli sfollati per la frana, ma sarą alimentata una raccolta di fondi da devolvere al comune colpito da questa calamitą e che č diventato un serio problema nazionale.

La discussione alla quale hanno partecipato i presenti, ha sensibilizzato tutti e con grande partecipazione e coinvolgimento sono state proiettate delle dia della frazione di Cavallerizzo, com’era e come si presenta dopo la frana. Anche Cervicati, quindi, si stringe attorno alla gente di Cavallerizzo che perdendo la propria casa si ritrova a dover iniziare da zero la propria vita, ricostruendo il proprio futuro iniziando da un presente con tante difficoltą, comunque assorbendo dal passato i valori universali, quali, la dignitą e la tradizione che distinguono questa storica localitą che fa parte del comune di Cerzeto, che dopo questa calamitą rischia di essere cancellata definitivamente.

Ermanno Arcuri

priru / torna