Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

GINESTRA. 6 NOVEMBRE 2005. UN SUCCESSO LA 1^ SAGRA DELLE CASTAGNE

 di Lorenzo Zolfo

Nei giorni scorsi, favoriti anche dal bel tempo, il Comitato per la Solidarietà di Ginestra, presieduto Maria Assunta Tucciariello, ha organizzato la prima sagra delle caldarroste, riscuotendo notevoli consensi dai partecipanti alla festa. Teatro di questa festa è stato l’arco forno di piazza Raffaele Ciriello, suggestivo per manifestazioni del genere.

La manifestazione è servita a raccogliere fondi per attrezzare l’ambulanza in dotazione alla locale Croce Rossa Italiana. Oltre alle caldarroste consumate dalla gente, sono state offerte anche dei panini con wurster, salsiccia e carne fresca, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino aglianico doc locale.

I prezzi praticati dall’associazione di volontariato non erano eccessivi in quanto l’obiettivo dell’organizzazione era quello di trascorrere una serata in compagnia.

Come riempimento della serata sono state esposte alcune fotografie di Ginestra rappresentando volti, paesaggi, personaggi, scene di vita quotidiana del paese degli anni ’60 e ’70. L’esposizione di queste foto di…ieri ha destato meraviglia, curiosità e simpatia da parte di tutti i presenti alla sagra.

Avvicinata la presidente del Comitato per la Solidarietà di Ginestra Maria Assunta Tucciariello, aiutata nella realizzazione di questa festa dai collaboratori, Antonio Summa, Pasquale Lovino, Michele Tucciariello ( bravi ad arrostire al punto giusto, con la brace, la salsiccia e la carne ), Sergio Labriola, Vitina Ciampa ( brava a preparare le patatine ), Teresa Perrotta, Filomena Di Noia, Enzo Urana, Ida Puzzolante e Antonio Grimolizzi ha detto: “ abbiamo voluto realizzare per la prima volta a Ginestra una festa autunnale con l’assaggio di caldarroste, prodotto tipico di questo periodo. Non l’abbiamo fatto per scopo di lucro, ma per coprire le spese e comprare qualche attrezzatura indispensabile per l’ambulanza in dotazione alla Croce Rossa. L’obiettivo era quello di stare insieme in compagnia per una serata e ci siamo riusciti, anche se ci poteva essere piu’ gente”.

Presente all sagra anche gente di Venosa come Canio Antenori che ha saputo della festa dal giornale, ha aggiunto: “ mi ha sorpreso in positivo i prezzi contenuti della roba che si è mangiata. Al mio paese questo non succede, si pensa piu’ al profitto di una manifestazione e non allo stare insieme e divertirsi come sta succedendo questa sera a Ginestra”.

priru / torna