Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
SPECIALE SU GINESTRA
A CURA DELLA
Pro Loco "Zhurian" di Ginestra
Via Tagliamento, 35
85020 Ginestra (PZ)
Tel: 3408799849
Fax: 0972-646900
e-mail:
comuneginestra@rete.basilicata.it
Presidente: Fiorella Pompa

Ginestra: altitudine: 564 mt s.l.m.

Posizione geografica:

Il paese si trova a nord della Basilicata, nella zona del Vulture-Melfese. Il paese piu' vicino è Ripacandida, dista circa 3 chilometri. Il capoluogo Potenza, dista 45 km da Ginestra.

Da vedere:

Siti di interesse archeologico: In totale abbandono e ormai diventati ruderi, il ponte Rotto, di epoca romana e il ponte Lupara , situati sulla strada che conduce a Barile e sulla superstrada Potenza-Foggia. Anche un Mulino antico, chiamato Plastino, situato sul torrente lapilloso, sulla strada che porta a Venosa, è in condizioni di abbandono.

Chiesa di San Nicola Vescovo, patrono di Ginestra. E' situato nel centro storico del paese e risale, probabilmente, al XVI secolo. All'interno vi era un coro ligneo del XVIII secolo, due lampadari lignei stuccati in oro ed un battistero a immersione con 12 archi nei quali erano figurati 12 personaggi, molto probabilmente gli apostoli, tutto questo materiale è sparito, vuoi per “leggerezza” e “abuso” di qualche parroco, vuoi per lavori di ristrutturazione.

Santuario di Santa Maria di Costantinopoli: Sorge fuori dal paese, nel luogo dove la Madonna apparve ad un uomo e gli disse di erigere un luogo di culto in suo onore. E' stato costruito nel 1588, così come reca la scritta, ancora presente, sul portale principale d'ingresso della Chiesa.

All'interno del Santuario vi sono custoditi: un affresco murale del cinquecento della Madonna di Costantinopoli. Due tele del settecento, di scuola napoletana, raffiguranti la Madonna del Latte con i Santi Giovanni, Nicola e Borromeo ed una Pietà.

Gastronomia:

Vengono prodotti. Salsiccia, sopressata e capocollo. Olio di oliva e vino, aglianico doc del Vulture. Ricotta di pecora e formaggio pecorino di Ginestra.

Un tipico piatto del paese è quello chiamato: dose ( tipo di tagliatelle realizzate a mano, senza taglio). Q uesto piatto viene gustato nei periodi invernali in concomitanza della festa del maiale e pasquale, in quanto, a detta delle anziane del paese, l'impasto nel periodo caldo non manteneva la sua integrità.

Manifestazioni organizzate dalla Pro-Loco ed Amministrazione Comunale:

Bona sera zonja ( buona sera signora). La sera del Sabato Santo al suon delle tarozzole, una specie di trocoli dal rumore cupo e martellante, la gente, divisa in gruppi, per le vie del paese, canta in albanese, questo canto Bona sera sogna, chiedendo in cambio i prodotti tipici della Pasqua, dalle uova, ai dolci.

8 agosto. Sagra dei piatti tipici arbëreshë. Alle ore 20,30 in piazza Albania si degustano, comodamente seduti, i piatti tipici della cucina arbereshe di Ginestra.

Primo sabato di settembre. Premiazione Concorso Fotografico Nazionale “A. Raffaele Ciriello”, in ricordo del chirurgo plastico-fotoreporter di guerra, Raffaele ciriello, originario di Ginestra, ucciso il 13 marzo 2002 mentre riprendeva le vicende belliche tra palestinesi ed israeliani nel tentativo di riprendere con la sua telecamera un carro armato israeliano. Raffaele Ciriello, era un idealista che voleva la pace, un sognatore che amava la gente e, specialmente, i poveri, i vecchietti, gli storpi, i bambini mutilati da mine, i diseredati. Ha scelto questa vita, nonostante lasuavita agiata di medico, per bisogno morale, per partecipare e condividere le ansie e le sofferenze di tanti popoli alla deriva ed oppressi. Ginestra per non dimenticarlo, organizza questo concorso. La sua morte chiede ancora verità e giustizia.

Raffaele Ciriello

Ultima domenica di settembre. Torneo di calcio a 5 per i giovanissimi di Ginestra, Barile e Maschito, i tre centri di origine arbereshe. Il tutto disputato all'insegna della sana competizione e del puro divertimento.

Babbo Natale Itinerante: la sera del 24 Dicembre, un carretto trainato da un motore con sopra tanti babbo natali gira il paese e si ferma a consegnare doni natalizi nelle abitazioni dove ci sono i bambini.

Manifestazioni:

Feste Religiose:

il Martedì di Pentecoste, si festeggia la Madonna di Costantinopoli, protettrice di Ginestra. La sera, dopo la Santa Messa, alle ore 19,00 la statua della Madonna viene portata in giro per le strade del paese, accompagnata dalle note musicali di una banda. La stessa festa viene ripetuta il 2° martedì del mese di Agosto, quando nel paese giungono numerosi emigranti per trascorrere le ferie.

La tradizione di questa festa è frutto dell'apparizione di questa Madonna venuta dall'Oriente, apparsa ad un uomo e che gli abbia detto di erigere un luogo di culto in suo onore, là dove si trova l'attuale Santuario di Santa Maria di Costantinopoli.

Sagre:

l'8 Agosto di ogni anno si svolge la Sagra dei piatti tipici “Arbereshe”. In piazza Albania, alle ore 20,30, comodamente seduti, vengono degustati alcuni prodotti della cucina di Ginestra, fatta di cibi e forme umili, con rude semplicità e frugalità monastica. Si potranno assaggiare i cauzu-n cu la rcotta ( i ravioli con la ricotta di pecora), i tumazz cu la muddic ( tipo tagliatelle preparate a mano con la mollica fritta), u baccalà raganat ( il baccalà preparato al forno), i cipuddin raganat ( le cipolline al forno), i ciamaruchedd ( le lumachine), i papdign cricch cricch ( peperoni croccanti). Questi sono solo acuni dei piatti prelibati della cucina arbereshe di Ginestra che saranno accompagnati da un buon bicchiere di vino aglianico doc del Vulture e dalla soave musica dei Rigillos Band, un complesso di musicisti del posto.

Mostre:

Nel palazzo Allamprese, del settecento, vige una mostra permanente di Antiquariato, di Gaeta Donato, si possono ammirare ed acquistare mobili piemontesi e francesi, del ‘700 e dell'800. Si tratta di pezzi di qualità, singoli ed abbinati, autentici e non contraffatti, attinenti all'arredamento della casa ed all'oggettistica. Per informazioni telefonare allo: 0972-646241.

Mercatino: il primo martedì do ogni mese, in via Francesco Jura, si svolge un mercato dove si può comprare di tutto, dall'abbigliamento all'arredo per la casa.

Nella foto è rappresentato l'affresco murale, del cinquecento, della Madonna di Costantinopoli, protettrice di Ginestra, collocato nel Santuario della Madonna di Costantinopoli.

La tela raffigurante la Pietà conservata nel Santuario di Santa Maria di Costantinopoli

La tela raffigurante Madonna del latte tra i Santi Borromeo e Nicola conservata Santuario di Santa Maria di Costantinopoli

Ginestra... in campo

I "Babbi Natale"

Palazzo Allamprese

priru / torna