Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

GINESTRA. 8 SETTEMBRE 2006.CULTURA ECCO I VINCITORI  DEL IV° CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE SULLA PACE ALLA MEMORIA DI ASCANIO RAFFAELE CIRIELLO

Ginestra.

Nel primo pomeriggio di venerdì scorso, 8 settembre, nella sala consiliare del Comune di Ginestra si è riunita la Commissione giudicante le migliori fotografie del IV° Concorso Fotografico Nazionale “A. Raffaele Ciriello.

La Commissione, composta dal Sindaco Fabrizio Caputo, dalla presidente della pro-loco Fiorella Pompa,  Donato Petruzzi, presidente della Commissione e responsabile regionale di Foto Sud, Rosane Spiridione, giornalista, Gennaro Grimolizzi, portavoce Onlus del Libano, Pasquale Libutti e Antonietta Perrotta, operatrice dello Sportello Linguistico di Ginestra, ha esaminato oltre 100 foto giunte da ogni parte d’Italia.

Per la categoria scuole ed associazioni ad aggiudicarsi il 1° premio è stato l’Istituto Comprensivo di Genzano di Lucania. La foto presentata rappresenta un mondo ricucito da mani di bambini racchiusi in un cerchio. Significativa la motivazione data dalla Commissione: “l’immediatezza e la semplicità ricompone l’unione dei popoli in un intenso azzurro”.

Nella categoria amatori della fotografia e fotoreporter ad aggiudicarsi il 1° posto è stata una fotoreporter di Benevento, Angela Varricchio di 26 anni. Ha presentato una foto dal titolo “Volontari e Bimbi” e la motivazione della commissione è stata emblematica: “nella drammaticità del momento, il sorriso pulito e l’abbraccio spontaneo, del rigore bianco e nero, fa scaturire da questa immagine un messaggio forte”.

Ad un fotoamatore di Roma, Alessandro Ciccarelli di 26 anni è andato il 2° premio. Ha presentato una foto realizzata a Nablus, proprio in Palestina, dove è stato ucciso il fotoreporter di Ginestra,Raffaele Ciriello, da titolo “Gabbie”. La commissione ha motivato: “è stata colta dal reporter la dura realtà di una Terra”. Il 3° premio se l’è aggiudicato l’associazione “Amici del Ciad” di Melfi che ha presentato una serie di foto scattate in Africa e che questa associazione, da alcuni anni, opera nel realizzare servizi e strutture essenziali per quel popolo. “ L’impegno quotidiano di un’associazione lucana in favore di chi non ha nulla”, la motivazione data dalla commissione. Una menzione speciale è andata ad un fotoreporter di Fano, Raffaele Gerardi che ha presentato una foto scattata nel Libano nel 2005 dal titolo: il sorriso, l’uniforme: la speranza.

Lorenzo Zolfo

priru / torna