Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

21 FEBBRAIO 2006

INAUGURATA A BARILE LA  FOTORASSEGNA B/N  SU
“IL VANGELO SECONDO MATTEO”
IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA “LINGUA MADRE” (UNESCO)

BARILE- Celebrata in Basilicata a Barile, una delle più grosse ed orgogliose comunità albanofone della Regione Basilicata, la Giornata internazionale della Lingua Madre , promossa dall’UNESCO e dal CONFEMILI  di Roma.

Nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Barile, alla presenza del V.Sindaco Luciano De Rosa e di Rocco Franciosa capogruppo consiliare del Comune, la Professoressa Patrizia DEL PUENTE, docente di Glottologia e Linguistica all’Università della Basilicata ha svolto  la relazione sul tema

 “ Lingue di minoranza e Sportello Regionale”. Ha detto: “ in sintonia con l’Agenda Culturale dell’Unesco, la Scuola Comprensiva di Barile e tutte le Comunità albanofone del Vulture e del Sarmento, devono rilanciare lo studio e l’alfabetizzazione della lingua materna arbereshe. L’opportunità offertaci dalla Legge nazionale 482/99, a tutela delle minoranza etniche, con lo Sportello Linguistico Regionale, di cui sono coordinatrice, va colta in pieno. L’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Barile, che si distingue per dinamismo ed impegno scientifico con il progetto nazionale “Eth-Nos, giunto alla 5^ edizione, deve essere la punta di diamante di una presa di coscienza nei confronti della lingua madre di Skanderbeg”.

Il Dirigente Scolastico G.Antonio PINTO è intervenuto su “ Interculturalità e scuola contemporanea”.

A nome del Con femili di Roma e su delega del Presidente D. Morelli,  il Prof. Donato M.MAZZEO ha illustrato lo stato dell’arte del Progetto nazionale “Eth. Nos 5”  su etimi e toponimi  Arbereshe e famiglie albanesi nell’Arberia vulturina (Maschito, Ginestra, Barile). Ha, inoltre, riferito: “ il Catalogo Multimediale in cantiere con l’Agenzia Bruco Mela Design, è uno strumento per il recupero e la valorizzazione della lingua arbereshe in sintonia con gli Sportelli Linguistici Comunali e quello Regionale incardinato nell’area Alta Formazione dell’Università di Basilicata.

La Prof.ssa Daniella Fuccella, dell’I.C. “Giovanni XXIII” , ha tratteggiato l’iter poetico e  linguistico del friulano d’origine P.Pasolini, mentre diversi allievi

( Pasquale Barbaro, Grazia Zambella Ersilda. Luku fra gli altri) hanno letto una bella poesia di Antonio Sassone (Lungro) in lingua Inglese, Francese, Italiana ed Arbereshe.

L’intera manifestazione è stata preceduta dall’inaugurazione della rassegna fotografica sul backstage di Matera e di Barile durante la lavorazione del famoso film “Il Vangelo secondo Matteo”(1964),  concessa da Cinefabrica di Matera e dal giornalista Mimmo NOTARANGELO,  aperta sino a sabato prossimo.

Durante la performance culturale , trasmessa anche dal Tg3 Rai Basilicata e pubblicizzata da tutte  le testate lucane su carta stampata, è stata proiettata la video-tape “Barile Arbereshe” relativa alla “due giorni” in onore del 600° anniversario della nascita di  Giorgio Kastriota SKANDERBEG , promossa dall’associazione “Basilicata Arbereshe” nell’ambito del cartellone “Convivio d’Inverno” del Comune di Barile.

E così questa Comunità arbereshe del Vulture ha celebrato, nel migliore dei modi, la giornata internazionale della Lingua-Madre promossa dall’Unesco, avendo designato, questo Organismo delle Nazioni Unite, la Basilicata, insieme alla Calabria ed al Trentino Alto Adige, quale Regione promotrice di eventi di risonanza etnica.

Lorenzo Zolfo

priru / torna