Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

GINESTRA. MUORE IL PIU’ ANZIANO DEL PAESE. IL 7 FEBBRAIO DEL 2007 AVREBBE COMPIUTO UN SECOLO DI VITA

Ginestra.

Nella giornata di venerdì 13 ottobre è venuto a mancare Pasquale Chiarito, il più anziano del paese, era prossimo a compiere 100 anni. Più comunemente noto come Pasquale Savin d’ Rin, un nomignolo che la gente è solita attribuire ad ogni famiglia, il “Nonno” di Ginestra era nato il 7 febbraio del 1907, e, tutti, nel paese aspettavano che raggiungesse il traguardo dei 100 anni. Aveva perso la moglie più di 15 anni fa, ma era assistito dai figli che si alternavano per accudirlo. Aveva avuto una vita non facile, aveva combattuto come soldato in Albania, per mantenere la numerosa famiglia, per motivi di lavoro, era emigrato in Germania. Al ritorno a Ginestra ha svolto il lavoro nei campi  come agricoltore.

Nonostante la veneranda età, è stato lucido fino agli ultimi giorni, ne è testimonianza il fatto che chiunque passasse davanti casa sua, lo vedeva seduto, con la sua insostituibile lente di ingrandimento, a leggere diversi libri e capolavori della letteratura. Ultimamente si dilettava a rispolverare  “I Miserabili” di Victor Hugo. Fino a pochi mesi fa, lo si trovava seduto al bar, a fare le sue partite di scopa con altri anziani del paese. Ai primi di settembre, è stato intervistato dagli operatori dello sportello linguistico comunale, quale ottima fonte a cui attingere il vernacolo arbereshe piu’ antico. Aveva infatti raccontato, in arbereshe, diverse storie di guerra ed episodi della vita quotidiana del suo lontano passato, da lui definito amaro, viste le condizioni di vita poco agiate.

Ripeteva sempre, in arbereshe, “shurbegn’ shum pë gne stozz buk’ =si lavorava tanto per un tozzo di pane”. Si sentirà la sua mancanza nel paese perché con lui va via  un pezzo di storia e di…saggezza.

Lorenzo Zolfo

priru / torna