Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

GINESTRA. 30 NOVEMBRE 2006. IL CONSIGLIO COMUNALE  RICORDA LA FIGURA DELL’EX SINDACO E CONSIGLIERE COMUNALE, GAETANO PETAGINE

Ginestra.

Nel piccolo centro del Vulture, a 15 giorni dalla sua improvvisa scomparsa, per un male incurabile, č ancora vivo il ricordo di Gaetano Petagine, Sindaco dal 1982 al 1997 e Consigliere Comunale nell’attuale legislatura. Nella seduta consiliare dello scorso 30 Novembre č stato ricordato, soprattutto, per il suo impegno politico profuso per Ginestra. Erano presenti tutti i consiglieri comunali, il Sindaco Fabrizio Caputo, il vice Sindaco Giovanni Musto, gli assessori Fiorella Pompa, Antonio Del Franco e Michele Tucciariello ed i consiglieri comunali, Giuseppe Pepice, Tonio Di Pace, Antonio Carbone, Antonio Puzzolante, Saverio Pipolo, Raffaele Tucciariello e Aldo Tardugno. Dopo un minuto di raccoglimento, alla presenza della moglie Giovanna e delle figlie Silvia Anna e Carmen e della sorella Vanda, il Sindaco Fabrizio Caputo ha delegato il consigliere comunale, Saverio Pipolo della Margherita, partito nel quale faceva parte Gaetano Petagine, a ricordare l’ex amministratore di Ginestra. “ ringrazio il Sindaco Caputo per avermi dato la possibilitą, ancora una volta, di ricordare l’amico Gaetano. In un primo momento, volevo invitare parlamentari ed autoritą regionali e provinciali, ma in me č scattata la molla, che a ricordare Gaetano, siano gli amici di sempre, con i quali ha condiviso tante idee e battaglie politiche. Di Gaetano Petagine, delle sue idee e del suo modo di pensare, qualcuno nel paese, era in disaccordo, nessuno puņ dissentire sul suo impegno politico speso per 40 anni per Ginestra. Non tralasciava niente, diceva: per il raggiungimento di qualsiasi cosa, bisogna sempre tentare. Credeva negli insediamenti produttivi a Ginestra, con l’arrivo di alcune fabbriche, che dava lavoro a giovani del paese. Era un ottimista. Affermava: dobbiamo lavorare e sconfiggere i dissidi personali tra la gente per il raggiungimento di una pace sociale a Ginestra. ha sposato, ultimamente, la causa della solidarietą. Cercheremo di non far pesare la sua assenza, raccogliendo la sua ereditą di politico. Lo voglio salutare, occupando il suo posto nel consiglio comunale, e che da lassł ci dia forza e speranza. Oggi, pił che mai, servi ancora alla Comunitą di Ginestra”.

Il capogruppo della Margherita, Raffaele Tucciariello ha consegnato al Sindaco ed al consiglio comunale, a nome del gruppo consiliare di Ginestra, una proposta per intestare una piazza o una via a Gaetano Petagine, quale ineguagliabile uomo politico per Ginestra, per la sua lunga dedizione alle questioni civiche, per aver rappresentato Ginestra come primo cittadino e per i suoi trascorsi, anche a livello regionale, in oltre quaranta anni di vita politica.

Subito dopo il Sindaco Fabrizio Caputo, insieme al consigliere comunale Saverio Pipolo, ha consegnato alla moglie Giovanna Cefola, profondamente commossa, a nome dell’Amministrazione Comunale, una targa ricordo dell’impegno profuso da Gaetano Petagine, per Ginestra, prima come Sindaco e poi come consigliere comunale.

A prendere il posto Gaetano Petagine, in seno al consiglio comunale, č stato nominato, quale primo dei non eletti, Canio Antenori, gią consigliere comunale e capogruppo della Margherita durante il mandato amministrativo 2001-2006.

Lorenzo Zolfo

priru / torna