ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Basilikata Arbėreshe / Notizie dai paesi albanesi della Basilicata
 

BARILE: IL PARROCO DON GIUSEPPE CACOSSO LASCIA LA CITTADINA ARBERESHE PER TRASFERIRSI NELLA VICINA RIONERO

BARILE: Il parroco Don Giuseppe Cacosso dopo undici anni trascorsi nella comunitą di Barile lascia la cittadina arbereshe per trasferirsi nella vicina Rionero ,nella messa domenicale il sentito commiato al prelato da parte delle istituzioni locali e provinciali e di tutta la cittadinanza.

Un sentito grazie proveniente dal cuore e stato espresso al giovane parroco nella sua ultima celebrazione eucaristica nella chiesa cattedrale Santa Maria delle Grazie  alla presenza di quanti-  ed erano in molti- hanno con la loro presenza testimoniato l’affetto e la gratitudine verso una persona di grandi qualitą morali e spirituali. L’affetto dei giovani della parrocchia e dell’azione cattolica l’Amministrazione  Comunale , le associazioni culturali e di volontariato , il mondo delle societą sportive si sono unite per salutare chi con abnegazione ha curato spiritualmente la comunitą .

Un saluto semplice ma molto sentito perchč comunque oltre un decennio di frequentazioni tanto che don Giuseppe era diventato parte integrante della comunitą anche per quella sua appartenenza arberesche essendo nativo di Maschito.

Nel solco della tradizione il commiato  che vuole che i parroci della comunitą siamo ricordati sempre con partecipazione emotiva , perche hanno lavorato e divulgato la fede aiutando le persone in particolare quelle pił bisognose, partecipato attivamente alle manifestazioni religiose di competenza e anche negli eventi della tradizione la via crucis e la settimana santa Java Madhe, le feste patronali, le processioni.

In particolare bisogna rimarcare il suo impegno con i giovani della comunitą , il suo instancabile impegno nella ricerca di fondi per il restauro delle chiese e per il loro abbellimento con la compartecipazione della comunitą che ha sempre sostenuto le sue lodevoli iniziative, infatti le cinque chiese della cittadina sono state tutte restaurate e sono dei veri gioielli di architettura e costituiscono un grande patrimonio storico e culturale. Il suo sorriso sincero  la sua grande affabilitą , il suo modo semplice e spontaneo  di frequentare la gente  , la sua lunga permanenza lo hanno fatto sentire parte integrante della comunitą .

Flavia Di Palma

priru / torna