ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Basilikata Arbėreshe / Notizie dai paesi albanesi della Basilicata
 

BARILE: 48° SAGRA DEL MARRONCINO DI MELFI

BARILE: Nel fine settimana la cittadina arberesche apre la 48° Sagra del Marroncino di Melfi contestualmente alla cittą normanna di Melfi con la collaborazione delle due Pro-loco . Infatti le due cittą danno vita ad un importante sodalizio per meglio valorizzare la castagna denominata Marroncino di Melfi e che vede le due comunitą unite nel sostenere l’associazione per advenire al riconoscimento della IGP. I  due comuni del vulture hanno realizzato una efficace intesa tesa ad aprire questa grande e straordinaria manifestazione alla partecipazione di tutta la zona del vulture , per presentare ai visitatori turisti esperti e cittadini un grande evento che deve crescere ulteriormente per conquistarsi una importanza a livello nazionale . L’intesa raggiunta   dalle due amministrazioni consente di abbinare due prodotti di grande pregio  la castagna e il vino Aglianco doc che rappresenta una sintesi sontuosa di alta gastronomia e di grande pregio gastronomico , infatti i due prodotti sono da secoli l’abbinamento vincente di chiunque degusta  le caldarroste accompagnandolo con un sorso di vino aglianico del vulture. L’apertura e quella di una zona che vuole rappresentarsi al meglio attraverso i prodotti tipici attraverso  la sua storia , la cultura e la proverbiale cordialitą della gente del vulture. Una grande intesa tra due entitą  tra le  pił vivaci che si uniscono per dare l’idea di una zona coesa su un progetto  di una provincia che di fatto si muove concretamente senza titubanze anzi accelerando un processo che venga colto anche dalle altre comunitą . Per tornare all’evento sagra  il prologo si apre nel pomeriggio di venerdi a Barile presso il centro sociale Don Domenico Telesca con il convegno : Il Marroncino di Melfi I.G.P. come prospettiva di sviluppo del Vulture con la partecipazione delle amministrazioni comunali e dei rappresentanti dell’Associazione . Successivamente si procederą all’inaugurazione dell’antico forno a legna ubicato nel centro storico dello scescio uno spaccato della civiltą rurale dove per secoli si e cotto il pane . Dalle 19.00 in poi la festa in piazza steccato e per tutto il centro cittadino con l’allestimento di una varolata  e di una botte di vino oltre alle rappresentazioni di altri prodotti tipici locali il pane casereccio , le  focacce e  la pizza dell’antico forno di Rionero  i prodotti della cooperativa Riserva Piano del Conte , l’olio estravergine dei frantoi  che verranno offerti in degustazione . Il binomio aglianico marroncino di melfi e resta il  giusto abbinamento accompagnato dai prodotti da forno che fanno da cornice all’evento che sarą allietato dal gruppo folk A Naninella di Rapone, poi la festa ritorna a Melfi per il sabato e la domenica, per rappresentare uno degli eventi pił sontuosi e antichi della regione tra sapori di suoni e colori d’autunno.

Flavia Di Palma

priru / torna