Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
 

Associazione Artistico-Culturale-Folklorisitca

"VOXHA ARBĖRESHE"

San Costantino Albanese (PZ)

 "KRESHMZA"

 

Con il termine "Kreshmza"  si definisce un vero e proprio calendario quaresimale rappresentato da una bambolina di stoffa raffigurante una donna in costume arbėresh intenta a lavorare con il fuso e sulla quale vi č conficcata una patata con sopra sette penne di gallina, tante quante  le domeniche della Quaresima incluse la Domenica delle Palme e la Domenica di Pasqua.

La "Kreshmza" veniva esposta la mattina del lunedģ seguente alla Domenica di Carnevale munita delle sette penne di gallina e veniva rimossa il lunedģ sera dopo Pasqua.

Ogni Domenica mattina di Quaresima ne veniva estratta una eccetto l'ultima, ovvero quella della Domenica di Pasqua, poiché  veniva tolta il Sabato Santo dopo mezzogiorno, quando le campane cominciavano a suonare a festa; infatti secondo il Rito Bizantino era gią da considerarsi il giorno della Ressurezione, dopo che il Pąpas aveva sparso le foglie d’alloro in Chiesa.

La "Kreshmza" non era solo da considerarsi un calendario quaresimale bensģ un emblema del periodo di digiuno e penitenza, durante il quale bisognava in ogni modo lavorare. Aveva anche il ruolo di ricordare che il periodo del divertimento e quindi del Carnevale era terminato.

Quest'anno dopo l'assenza di oltre vent'anni della "Kreshmza" dallo scenario locale, si č deciso di riportare alla luce questa vecchia tradizione, come faceva la cara "Ce Maria Zotit" davanti alla sua abitazione,esponendo un esemplare avente forse pił di tre secoli e che tutt'oggi č ben conservata ed  č, indubbiamente, testimonianza della nostra cultura arbėreshe. 

Vi auguriamo di trascorrere una serena Quaresima e Felice Pasqua.  SHUMĖ URIME !!

Quaresima 2004

                                                                                            Il Presidente

                                                                                         Amedeo Carbone

priru / torna