ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

 

 

CULTURA: A GROTTAGLIE INCONTRO SULLE MINORANZE ETNICO-LINGUISTICHE


 

Grottaglie (TA), 19 dic. - (Adnkronos/Adnkronos Cultura) - Un incontro per valorizzare le comunita' di minoranza etno-linguistica alla luce di un processo di conoscenza delle culture sommerse che si confrontano costantemente con la storia italiana. Questo l'obiettivo della manifestazione che si svolgera', il 21 dicembre a partire dalle ore 19, presso Palazzo De Felice a Grottaglie. L'appuntamento si articolera' sul tema "Le donne, i costumi e le etnie. Attraversando il Mediterraneo. Un percorso tra i colori di Piero Andriani e i costumi della cultura italo-albanese", per illustrare tracciati etno-antropologici nelle eredita' e nelle identita' nella storia della cultura Arbereshe, ovvero delle comunita' Italo-albanesi presenti in Italia.

Pierfranco Bruni: ''Si tratta di una significativa manifestazione che sottolinea la forte consapevolezza dei territori nei confronti delle presenze minoritarie storiche in Italia. Discutere di tali argomenti soffermandosi, attraverso l'arte e l'antropologia, sulla cultura Adriatica e Mediterranea significa, tra l'altro, scavare nelle radici dei popoli e delle civilta' presenti nel contesto italiano. Un segno importante anche dal punto di vista istituzionale perche' intorno al tema delle etnie discuteranno Enti locali, Associazionismo e Ministero. Una bella organizzazione all'insegna del dialogo tra etnie e beni culturali''.

''Tra i costumi e i colori delle etnie - ha sottolineato Pierfranco Bruni, coordinatore del progetto sulle minoranze etno-linguistiche del MiBAC - si sviluppa un vero e proprio modello interpretativo che permette di conoscere quei processi culturali che hanno caratterizzato popoli e civilta' che sono presenti all'interno della storia italiana. In modo particolare ci sono elementi culturali che le 12 etnie tutelate, secondo la normativa vigente, rappresentano attraverso una griglia di codici che hanno come valenza il dato antropologico. Soprattutto nella visione offerta da Piero Andriani - ha concluso - attraversando il Mediterraneo, si puo' constatare come la cultura Italo-albanese ha delle radici ben definite e delle matrici profonde che scavano in quel rapporto tra due sponde e due storie che si intrecciano: quella Adriatica e quella Mediterranea".

priru / torna