ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

 

 

A CAROSINO (TARANTO) IL 30 OTTOBRE SI PARLERA’ DI MINORANZE LINGUISTICHE

Convegno teso all'analisi dei rapporti tra il concetto di Mediterraneo e la presenza etnica in Italia attraverso elementi antropologici, letterari e linguistici.  

Le ereditą Italo - Albanesi in Puglia con la presentazione della ricerca "Il Mediterraneo vissuto"

A CAROSINO (TARANTO)

LA CULTURA ARBERESHE (ITALO – ALBANESE) NELLE MANIFESTAZIONI DI “OTTOBRE PIOVONO LIBRI”

SIGNIFICATIVO IL CONTRIBUTO DI RICERCA DI PIERFRANCO BRUNI CON I SUOI STUDI SULLE PRESENZE MINORITARIE IN ITALIA

Bruni ha portato a Carosino un processo culturale sulla rilettura dei fenomeni antropologici delle identitą perdute

Convegno nazionale di studi sulle minoranze linguistiche

30 OTTOBRE ORE 18,30

SEDE CENTRO STUDI FRANCESCO GRISI

VIA VITTORIO VENETO, 27 CAROSINO

 La cultura Arbereshe approda, grazie a Pierfranco Bruni, agli appuntamenti di “OTTOBRE PIOVONO LIBRI” del Ministero per i Beni e le Attivitą Culturali con due importanti iniziative che si svolgeranno in una comunitą della Puglia che č stata Italo – Albanese: Carosino in provincia di Taranto, gią Comunitą Italo – Albanese dell’Arberia Ionica Tarantina.

Si tratta di un riconoscimento significativo voluto da Pierfranco Bruni, uno dei maggiori esperti delle problematiche culturali legati alle presenze minoriate storiche in Italia, che si incentra attraverso la presentazione di un percorso artistico sulla storia dei colori del mondo Italo – albanese e con la illustrazione di un progetto realizzato dall’Iral (Istituto di Ricerca per l’Arte e la Letteratura) che punta l’attenzione su 'L'AVVENTURA ARBERESHE, IL MEDITERRANEO VISSUTO' (MiBAC) di Pierfranco Bruni.

La cultura letteraria e quella storica costituiscono il punto centrale per una rilettura complessiva della “questione” Arbereshe all’interno del contesto Mediterraneo.

Protagonista sarą Carosino (Ta), perché entra con un progetto culturale nazionale nelle attivitą del Ministero per i Beni e le Attivitą Culturali quale “Ottobre Piovono Libri”.

Gli appuntamenti fissati sono per il 30 e 31 ottobre nella sede del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi” di Carosino, (Taranto), Via Vittorio Veneto, 27 con inizio alle ore 18,30. La Puglia come riferimento e come attraversamento tra i Balcani e il Mediterraneo in una dimensione geografica ampia che tocca quelle Regioni che sono state Magna Grecia.

IL 30 OTTOBRE SARA’ PRESENTATO LO STUDIO SU “IL MEDITERRANEO VISSUTO. Gli arbereshe come avventura” E VERRA’ INAUGURATA UNA MOSTRA – PERCORSO SUI COLORI E COSTUMI DELLE PRESENZE MINORITARIE IN ITALIA CHE PROSEGUIRA’ SINO AL 31 OTTOBRE. SARANNO PRESENTI STUDIOSI DI PROBLEMATICHE REALTIVE ALLE QUESTIONI ETNO – ANTROPOLOGICHE DELLE MINORANZE LINGUISTICHE.

La ricerca di Bruni giunge dopo il successo che il Progetto sulle minoranze linguistiche ha ottenuto in molti Paesi Esteri compresa la Mostra sulla storia e sulla cultura Arbereshe che ha visto come proposta anche la storia di San Marzano di San Giuseppe di Taranto, e dopo i programmi della Rai dedicati, appunto, a tale ereditą balcanica in Puglia, illustrata in cinque percorsi pannellari. Bruni ha permesso di intraprendere anche in sede Rai un viaggio nella storia della cultura degli Italia – Albanesi con una serie di appuntamenti.

La cultra arbereshe, sottolinea Bruni, ''insiste su due parametri che restano fondamentali: il ricordare e il ritornare. Come tutte le culture che hanno vissuto lacerazioni e diaspore, gli effetti si ascoltano nella sottolineatura di una profonda malinconia''. Si racconta di storia ed ereditą della Magna Grecia, prima di tutto. Un mondo mai scomparso e che continua a vivere nei modelli arbereshe, dove ''le colline albanesi si intrecciano con le donne sibarite'', perche' ''il sentimento delle radici e' un codice che non si dimentica''. Una ricerca che interessa tutta l’Arberia Ionica Tarantina. Da San Marzano di San Giuseppe a Carosino.

priru / torna