Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

L’altra Guida di Gennaro De Cicco

Vi ricordate la “Guida di Marco”, che scalpore aveva suscitato a San Demetrio Corone, addirittura i numerosi critici avevano costituito un forum su Internet per raccoglierne gli interventi, ampiamente riportati da “Il Quotidiano”.

Nei giorni scorsi è stato diffuso un altro lavoro sulla piccola comunità arbëreshe, edito dalla casa editrice il Coscile, commissionato anche questo dall’Amministrazione Comunale e redatto dal prof. Gennaro De Cicco, sandemetrese doc, giornalista, cultore della diversità arbëreshe e legato da sempre al Festival della Canzone Arbëreshe.

E’ una guida più guida la sua, ove non c’è spazio per le elucubrazioni personali dell’autore, ma vi sono contenute una miriade di informazioni utili al potenziale turista che dovrebbe raggiungere la ridente cittadina italo-albanese.

Del resto è esplicito il messaggio dell’autore nell’introduzione al testo: “…possa essere da stimolo per approfondire conoscenze e curiosità di uno dei più bei borghi d’Italia, diverso dagli altri per usi, costumi e tradizioni…”.

Quindi le vicende, le curiosità, gli usi, i costumi e le tradizioni di un popolo e della sua storia ultra cinquecentennale in un centinaio di paginette che scorrono via veloci, intervallate alle splendide fotografie di Franco Fama.

Interessanti alcuni spunti dell’autore su figure certamente minori cui la comunità ha dato i natali, tra queste Salvatore e Maria Antonia Braile, spesso bistrattati dagli “storici” locali, o il “macchioto” (residente nella frazione di Macchia ndr) Michele Marchianò. Una novità assoluta la breve cronostoria dei vescovi presidenti che si sono succeduti nel Collegio di Sant’Adriano, da Felice Samuele Rodotà (1735-1740) ad Angelo Scalabrini, ultimo “rettore” del Collegio, nel quale vi istituì la scuola normale e lo trasformò in breve tempo in una regia, arricchendolo di due cospicui gabinetti scientifici. Un capitolo consistente della Guida il prof. De Cicco lo dedica al Festival della Canzone Arbëreshe: informazioni dettagliate sulla più importante manifestazione social-culturale dell’Arberia, della quale, nella precedente Guida, quella di Marco, non c’era traccia.

Insomma, un opera complessivamente buona, certamente utile al turista per muoversi all’interno della comunità tra riti, costumi e tradizioni particolari.

Nella prefazione, il sindaco del paese, Sen. Cesare Marini, cerca di spiegare al lettore le motivazioni che hanno determinato l’ente committente a redigere due guide: ad avviso dello scrivente, però, non ci riesce; rendendo evidente, anzi, l’intento riparatorio, comunque ben riuscito, della guida del prof. Gennaro De Cicco.

Adriano D’Amico

priru / torna