Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

CONVEGNO SCIENTIFICO DEDICATO ALLA MEMORIA

DEL FAMOSO CHIRURGO SANDEMETRESE ALIGHIERI MAZZIOTTI

 

Alla memoria del professore Alighieri Mazziotti, docente di Fisiopatologia chirurgica nell’Università di Bologna e responsabile dell’Unità operativa di chirurgia generale dell’ateneo felsineo, scomparso nell’ottobre 2001, è stato dedicato il convegno “Dall’ipertensione portale al trapianto di fegato. 25 anni di ricerca con Alighieri Mazziotti”.

L’assise medica, di grande spessore scientifico, si è tenuta nell’aula “Murri” del policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. A organizzarla la Società medica chirurgica e l’Ordine provinciale dei medici chirurghi e odontoiatri del capoluogo emiliano.

Il professore Antonino Cavallari, direttore della clinica chirurgica II  dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna  e il  collega Luigi Bolondi hanno tracciato un excursus della attività professionale del Mazziotti,  stroncato a soli 52 anni da un male incurabile, sottolineandone il vuoto profondo lasciato nella scuola chirurgica bolognese, italiana e mondiale. Il dott. Gian Luca Grazi, suo assistente, attraverso la proiezione di una serie di diapositive ha ripercorso i periodi salienti della carriera professionale del suo maestro, ricordando tra l’altro l’affetto che lo legava al suo paese natio e alla Calabria. Per la famiglia del chirurgo erano presenti i fratelli Adriano e Attilio.

Nato a San. Demetrio Corone  nel 1949, il professore Alighieri Mazziotti si era laureato nel capoluogo emiliano, mostrando uno spiccato interesse verso la patologia chirurgica del fegato, e la sua tesi, insignita della dignità di stampa, riguardava proprio i  criteri innovativi del trattamento dell’insufficienza epatica acuta. Tappe fondamentali nella sua crescita professionale furono i frequenti periodi di specializzazione a Lione e a Pittsburgh. Quest’ultima esperienza segnò la svolta della  sua carriera di chirurgo e  contribuì, assieme al suo maestro professore Gozzetti, al decollo in campo nazionale e mondiale  del Centro trapianti di fegato del policlinico Sant’ Orsola.

Nel 1998 fu chiamato a ricoprire l’incarico di responsabile della cattedra di Patologia speciale chirurgica del corso di laurea in Odontoiatria, e dal novembre 1999 venne nominato responsabile dell’Unità operativa di chirurgia generale, incarico che ricoprì fino alla sua scomparsa. A testimonianza del forte contributo lasciato dal chirurgo sandemetrese  nel campo dei trapianti del fegato a livello internazionale, tra i relatori figurava anche il chirurgo francese Jacques Belghiti dell’Università di Parigi.

Gennaro De Cicco

priru / torna