Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

PERSONALE DELL’ARTISTA LEONARDO D’AMICO, ORGANIZZATA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

In questi giorni di festa l’ex palazzo Marchianò ospita una personale di pittura di  Leonardo D’Amico. Si tratta di un’esposizione di tele, organizzata dalla locale Amministrazione comunale, con delicati spaccati di vita naturalistica e immagini di tutto ciò che la parola natura ci suggerisce quando viene pronunciata.

Utilizzando colori caldi e colori freddi che giocano sulle sue tele sempre sottolineati da una grande delicatezza esecutiva, Leonardo D’Amico ci presenta una serie di paesaggi dettagliati e curati in ogni minimo particolare: splendidi boschi ancora intatti, stupende colline, lunghi sentieri, nature campestri con sfondi e orizzonti sempre più sfumati. Testimonianze di bellezze paesaggistiche che ci appartengono e realtà che ci circondano e ci appagano nel contemplarle.

Leonardo D’Amico presenta i suoi paesaggi  in un’atmosfera quasi irreale con scorci assolati e deserti che, apparentemente inanimati, contengono in effetti una intenzione vivificante e poetica, quasi a voler cogliere il senso più autentico di un’atmosfera piena di emozioni, percepibile non solo da chi possiede la conoscenza più profonda di questo ambiente umano e naturale. Spazi immersi in un impenetrabile silenzio per la costante assenza umana. Almeno in apparenza, perché Leonardo rende visibile l’invisibile e i suoi dipinti trasmettono calma e serenità, perché “nessun sentiero si perde nel bosco e nessun corso d’acqua è pericolosamente profondo”. Un percorso aperto che disdegna il travaglio interiore e indica la  fiducia nel prossimo.

“Assorbito dall’umida  luminosità e dalla struttura piramidale perfettamente equilibrata dello spazio” dove ogni oggetto rappresentato è amabilmente essenziale, l’artista ci propone una pittura che, “nello slargarsi di spazi immersi in un impenetrabile silenzio”, cresce lentamente, diventando quotidiana rivelazione e continua scoperta di sensazioni.

Figlio d’arte, il giovane Leonardo è un pittore nato che tratta confidenzialmente il disegno e il colore, realizzando prospettive audaci , scorci e tagli inconsueti. “Accostarsi gradatamente alle opere del D’Amico, ha detto Gianni Mazzei nella sua presentazione critica, significa ammirare la perfezione della linea, l’equilibrio compositivo, il movimento cromatico e luminoso, l’aderenza perfetta alla realtà dei luoghi dipinti. In seguito saremo affascinanti dall’umida luminosità, dalla letizia armoniosa delle margherite,  dai colori rallegranti e dall’atmosfera di pacata tranquillità”.

Gennaro De Cicco

priru / torna