Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
 

MACCHIA ALBANESE:

INAUGURATA LA CHIESA PARROCCHIALE

“MARIA SS. DI COSTANTINOPOLI”

La chiesa parrocchiale ha aperto nuovamente le porte ai fedeli di Macchia Albanese.

La chiusura era stata determinata dai danni provocati dal sisma del 1996.

Per rendere nuovamente funzionale il luogo di culto sono stati necessari complessi lavori di ristrutturazione, effettuati per conto dell’Amministrazione comunale, in due momenti successivi, dall’Impresa Colucci di Cosenza e dalla ditta dell’ Ing. Giovanni Volpe di Taranto.

Il primo intervento č stato di carattere strutturale. Dopo il consolidamento dell’ intero edificio, sono stati completamente ricostruiti il tetto e  il campanile.

Il secondo, di natura funzionale, ha interessato anche l’area circostante della chiesa, pavimentata con riquadri di porfido in calcestruzzo colorato. Costo complessivo dei lavori circa 300.000,00 Euro, ottenuti con finanziamenti statali e regionali. Un po’ di tempo fa, durante gli interventi sulla facciata centrale esterna, č stato casualmente rinvenuto un piccolo dipinto raffigurante la Madonna di Costantinopoli, realizzato in una nicchia da un artista ignoto.

La giornata di riapertura della chiesa non sarą dimenticata dalla popolazione di Macchia Albanese. Rimarrą sicuramente nella storia della piccola comunitą. Massiccia la partecipazione dei fedeli, provenienti anche dai paesi limitrofi, alla processione che ha portato dalla cappella di Sant’Elia nella chiesa madre la statua della madonna di Costantinopoli, patrona del paese. Presenti anche il Vescovo dell’Eparchia di Lungro Mons. Ercole Lupinacci, il primo cittadino di San Demetrio Corone, sen. Cesare Marini, il comandante della locale stazione dei carabinieri Salvatore Spinelli e numerosi amministratori comunali, fra cui la delegata alla frazione Macchia Giuditta Bellucci.

Il pomeriggio č stato reso ancora pił lieto dal suono delle dolce melodie della banda musicale di San Giorgio Albanese, diretta dal prof. Giorgio La Valle.

Al termine del Vespro solenne, officiato dal papąs Gennaro Ferraro, la popolazione del ridente e suggestivo borgo ha offerto un rinfresco. Domenica mattina č stata celebrata la Divina Liturgia, presieduta dal Vescovo.

Gennaro De Cicco

priru / torna