Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
 

GIUSEPPE SANGERMANO (DS) PRIMO PRESIDENTE

DELL’UNIONE DEI COMUNI “ARBĖRIA”

Presso la sala consigliare del Comune di San Demetrio Corone, si č riunito il Consiglio dell’Unione dei Comuni “Arbėria”, composto dai rappresentanti di San Demetrio Corone, Santa Sofia d’Epiro, San Giorgio Albanese, Vaccarizzo Albanese e San Cosmo Albanese.

L’Unione, che subentra al Consorzio “Arberia, ha lo scopo di migliorare la qualitą dei servizi erogati e di ottimizzare le risorse economico-finanziarie umane e strumentali. Continua, inoltre, a perseguire la conservazione delle tradizioni albanesi.

La prima riunione del neonato organismo č stata presieduta dal consigliere anziano Giuseppino Sica di San Demetrio Corone. Subito dopo, il dibattito, svoltosi in un clima di reciproco rispetto e senza divergenze politiche, č stato aperto dal Sindaco di San Cosmo Albanese Antonio Mondera, il quale ha elogiato l’operato del Consorzio e del suo Presidente Gennaro Nicoletti, ricordando che l’ente sovracomunale ha provveduto al rifacimento della rete idrica e fognaria, ha operato nel settore culturale e si č adoperato per realizzare il piano regolatore intercomunale.
Lo stesso primo cittadino ha indicato Giuseppe Sangermano, Presidente dell’Unione dei Comuni.

Successivamente č intervenuto il Vice Sindaco di Santa Sofia d’Epiro Gennaro Nicoletti che, dopo essersi dichiarato d’accordo sul nome di Sangermano, ha ripercorso i traguardi raggiunti dal Consorzio Arbėria e si č dichiarato convinto che l’Unione porterą grossi vantaggi ai cittadini.

Sulla stessa linea di Nicoletti gli interventi degli altri rappresentanti istituzionali.

Nel corso della riunione sono state espresse anche parole di apprezzamento e di gratitudine per il Segretario comunale Salvatore Bellucci e per il dipendente Pino Carolei.

Esaurito il dibattito, l’Assemblea ha provveduto a nominare Giuseppe Sangermano Presidente dell’Unione dei Comuni, mediante votazione segreta (tre voti favorevoli e due astensione).

Nel suo intervento il neo-presidente, dopo aver ringraziato  i membri della nuova Associazione intercomunale e il Sindaco sen. Cesare Marini per la fiducia che gli č stata accordata, ha sottolineato il momento storico dell’evento.

Certo, poi, dei risultati positivi che si possono ottenere con una progettualitą in rete, si č dichiarato convinto che il futuro dei piccoli comuni che vogliono imboccare la strada dello sviluppo passa attraverso la loro aggregazione.

LA PROVINCIA COSENTINA   31/11/2004

Gennaro De Cicco

priru / torna