Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

LA SCOMPARSA DEL POETA DEMETRIO PIRO

Ha lasciato un vuoto in tutta l’Arberia la scomparsa del  poeta popolare Demetrio Piro, avvenuta domenica mattina nella sua abitazione, dopo una breve ma inesorabile malattia.

Demetrio Piro, conosciuto da tutti i compaesani con lo pseudonimo di Piriviqi, era nato a San Demetrio Corone  il 2 Novembre 1931. Settantacinque anni di vita, alcuni dei quali contrassegnati da situazioni difficili. Fra le pił gravi: la morte del figlio Pasquale alla giovane etą di diciannove anni e la prematura dipartita della moglie. In lui, perņ, sempre intrinseca la forza di reagire e andare avanti con laboriositą e tenacia.

In epoca sessantottina accolse i giovani nel suo bar, diventato per molti sandemetresi luogo di emancipazione e di riscatto sociale. Negli anni '80 promosse e patrocinņ l'opera della Cooperativa Musicale Arbėreshe, primo gruppo musicale che raccolse in un nastro-cassetta le canzoni tradizionali degli albanesi d’Italia e li presentņ al pubblico in una versione moderna. Fu anche attivo dirigente della squadra di calcio e presidente del locale Circolo di Terza Etą.

Assiduo lettore del nostro quotidiano, dedicņ alla direttrice Genevičve Makaping una poesia estemporanea composta durante i festeggiamenti di una centenaria.

Costante la sua partecipazione in tutti gli eventi sociali del mondo arbėresh, che suggellava in versi citando storie, personaggi e fatti. La sua abilitą di documentare tutto, attraverso la poesia, lascia ai posteri una ereditą di notizie, fatti e circostanze che segnano un lungo periodo della nostra storia. La sua poesia, recentemente raccolta e pubblicata in un volume dal titolo “Ditė pas ditė”, da parte dell'Amministrazione Comunale di San Demetrio Corone, č un importante viaggio nella storia e nella cronaca della vita sociale e culturale di una intera comunitą. I suoi gradevoli versi, scritti nella lingua che gli apparteneva fin da bambino, l’arbėrisht, si apprezzano per espressivitą e immediatezza.

GENNARO DE CICCO

LA  PROVINCIA  COSENTINA   29 /1 1/2006

priru / torna