ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

DECEDUTO GIORGIO MARANO, INTELLETTUALE ARBĖRESH, EX SINDACO DI VACCARIZZO ALBANESE

Vaccarizzo Albanese ha perso uno dei suoi figli pił illustri: il prof. Giorgio Marano.

Il funerale  dell’intellettuale arbėresh ha avuto luogo venerdģ 11 gennaio. A dargli l’estremo saluto nella chiesa parrocchiale del paese l’intera  comunitą, che si č unita al dolore della moglie Giulia, dei figli Patrizia e Domenico, del genero Salvatore e della nipotina Giulia. Un uomo che ha fatto la storia del paese, come Sindaco e come insegnante, in una parola come maestro. “Maestro nel senso pił autentico del termine, maestro di vita, esempio da seguire” , ha precisato il suo discepolo prediletto prof. Francesco Perri,  a cui č toccato il compito di ricordarne la figura durante le esequie.

La cittadina di Vaccarizzo Albanese puņ davvero essere orgogliosa di aver avuto come amministratore un uomo dal cosģ alto senso civico.

Marano ha amministrato il Comune dagli inizi degli anni ’50, trovandosi la delicata responsabilitą della rinascita dopo la Guerra.

“I 25 anni delle sue amministrazioni, ha detto Perri, sono stati uno dei momenti pił difficoltosi della nostra storia, ma il professore non si č mai scoraggiato, forte della fiducia nel senso civico di tutta la popolazione. Mentre la maggior parte della forza lavoro emigrava, e il paese restava privo delle fondamentali strutture..., lui non si arrendeva”.

Giorgio Marano č sempre stato anche uno storico appassionato e un meticoloso ricercatore. Questo lo ha portato a raccogliere una mole di prezioso materiale sulla storia di Vaccarizzo e delle comunitą arbėreshe, materiale che egli aveva pazientemente scritto a mano e poi trascritto a macchina. 

Si puņ dire che non ha trascurato nulla: dalla storia al folklore, dalle tradizioni popolari all’economia, dalla cultura alla politica, dalla cronaca alle curiositą, agli aneddoti.

Ne esce fuori un quadro a tutto tondo della cittadina albanese; sembra addirittura che il passato non sia soltanto un’ombra, ma il serbatoio straordinario di una civiltą che, pur avendo perduto, col passare degli anni, una fetta del suo patrimonio e della sua identitą, ancora conserva intatti i valori originari e ne fa tesoro.

“Da questo materiale  -ci fa sapere Perri - nascerą un libro. Sarą – ha aggiunto- l’ ultimo progetto del professore che vedrą la luce, ancora una volta dedicato agli altri”.   Gli abitanti di Vaccarizzo, leggendo le sue pagine, sapranno con maggiore precisione d’essere parte viva e integrante di una comunitą che ha sempre difeso i valori essenziali dell’uomo.

Giorgio  Marano č nato il 20 Settembre 1927 a Vaccarizzo Albanese (CS), dove ha iniziato i suoi studi, conseguendo la maturitą classica presso il Liceo di San Demetrio Corone. Vincendo il concorso Ministeriale, ha assunto il servizio di insegnante nelle scuole elementari del suo Comune. La sua attivitą č stata premiata con la medaglia d’Oro e la nomina a Cavaliere della Repubblica da parte del Presidente Cossiga. Nel contempo, 1952, č entrato a far parte di una lista per gli Amministratori Comunali e viene eletto consigliere e subito dopo membro della Giunta.

Insegnante anche  di lingua arbėreshe nelle scuole elementari, Marano si č dedicato con passione allo studio della realtą socio-economica e culturale della Comunitą. Ha collaborato attivamente nelle riviste Zjarri, Zgjimi, Vatra, Katundi Yne, Ieta Arberesh ed altre con scritti linguistici e storici. Č stato in rapporto costante con l’Universitą di Tirana, che ha richiesto la sua collaborazione e spesso ha pubblicato i suoi interventi nella Rivista Dialektologja Shqiptare.

Gennaro De Cicco

priru / torna