Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
Gli Arbėreshė della Calabria - SAN DEMETRIO CORONE

SPAZIO A CURA DI GENNARO DE CICCO

MARIA CAROLINA IPPOLITO PRESIDENTE DEL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO DELL’ASSOCIAZIONE ARBĖRIA

 Nel corso di una riunione svoltasi a Santa Caterina Albanese č stato rinnovato il Consiglio direttivo dell’Associazione Arbėria.

Del nuovo esecutivo fanno parte, in rappresentanza di diverse comunitą arbėreshe, Maria Carolina Ippolito (Presidente, Santa Caterina Albanese), Pasquale Bruno ( Vice Presidente, Frascineto), Gregorio De Luca (Vice- Presidente, Acquaformosa), Franco Vasto (Segretario, Firmo), Gennaro Borgia (Tesoriere, Lungro), Tonino Santagata ( Castroregio), Michele Baffa (Santa Sofia d’Epiro), Maria Giuseppa Algieri (San Cosmo Albanese) e Alfio Moccia (San Benedetto Ullano).

Il Collegio dei revisori č composto da Angelo Caravetta  (San Giorgio Albanese), Domenico Re (San Martino di Finita), Rosalba Fernando (Vaccarizzo Albanese), Flavia D’Agostino (Civita) e Giovanni Macrģ (San Demetrio Corone, addetto alle pubbliche relazione,).

L’Assemblea, che si č aperta con una relazione del Signor Macrģ sull’attivitą  e sui compiti dell’ Associazione, ha provveduto, altresģ, a modificare gli articoli 2 e 13 dello statuto, riguardanti la sede dell’Associazione che sarą la localitą di residenza del Presidente pro-tempore e il numero dei membri delle singole comunitą,  modificato da uno a due.   

L’organismo di rappresentanza delle comunitą arbėreshe, nato nel 1996 su iniziativa del Presidente della Pro-Loco di San Demetrio Corone, Giovanni Macrģ, mira a rinsaldare i contatti tra i paesi di origine italo-albanesi di Calabria e delle altre regioni d’Italia.

 Promuovere e coordina, inoltre, iniziative che abbiano come fine la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale delle comunitą arbėreshe e sostiene il processo d’identificazione della minoranza arbėreshe, sollecitando gli Enti preposti a emanare adeguate tutele legislative.

GENNARO DE CICCO

priru / torna