ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

SAN DEMETRIO CORONE - ASSEGNAZIONE DEL “PREMIO SAN DEMETRIO” E DEL “PREMIO ARBERIA”

Come ogni fine agosto, a conclusione delle manifestazioni estive, l’Amministrazione comunale, da cinque anni a questa parte, omaggia una personalitą del posto  ed una dei paesi albanofoni d’Italia, che si sono particolarmente distinti in campo professionale e socio-culturale,  mediante l’assegnazione del “Premio San Demetrio” e del “Premio Arberia”.

La cerimonia, presieduta dal sindaco Antonio Sposato e dall’on. Cesare Marini, si č svolta nella Sala convegni del Collegio di Sant’Adriano. La commissione che ha attribuito i Premi era composta, oltre al sindaco Sposato, dai consiglieri comunali De Simone, Siviglia, Fusaro, D’Amico e De Cicco.

Quest’anno i riconoscimenti – consistenti in una pergamena, medaglia d’oro e bassorilievo in argento platinato dell’artista Carmine Cianci – sono stati conferiti al prof. Renato Guzzardi , 65 anni, docente di Analisi matematica all’Universitą della Calabria 

e a mons. Eleuterio Fortino, 71 anni, sottosegretario in Vaticano per l’Unitą dei cristiani.

 “Professore di Scienze della Matematica presso l’Universitą degli Studi della Calabria – si legge nella motivazione di assegnazione del <Premio San Demetrio> a Renato Guzzardi -  ha unito alla sua carriera di apprezzato accademico l’attivitą di amministratore esperto del sistema sanitario pubblico, ricoprendo con prestigio e dedizione incarichi di alta responsabilitą  e mettendo a disposizione delle Istituzioni il suo ingegno e sapere.

Intellettuale vivace ed estroso, fedele amico del paese natale, con generositą e disinteresse si č sempre distinto per l’ideazione e l’organizzazione di iniziative culturali d’avanguardia che hanno stimolato gli interessi dei giovani sandemetresi di tante generazioni.

Uomo sensibile, capace di accomunare passione e ingegno, proietta  con intelligenza la nostra comunitą verso le sfere astratte dei Pensieri Nobili, suscitando uno straordinario e partecipato interesse libero da ogni pregiudizio”.

“Cresciuto nel paese arbėreshė di San Benedetto –  č scritto nella  di conferimento del “Premio Arberia” a mons. Eleuterio Fortino -). completa la sua formazione teologica e filosofica a Roma presso il Collegio Greco di Sant’Atanasio,  arricchendo la sua formazione presso i pił importanti istituti religiosi d’Europa.

Le sue brillanti doti di ecumenico,  giovanissimo  lo portano in Vaticano dove assume un ruolo di responsabilitą e rilievo negli uffici deputati alla promozione dell’Unitą dei Cristiani e al dialogo  fra la Chiesa Cattolica e le Chiese Ortodosse.

Nominato Cappellano del Santo Padre da Papa Paolo VI, Prelato e Protonotariato Apostolico da Papa Giovanni Paolo II, riceve nel 2007 la “Rosa d’argento” a riconoscimento della incessante e proficua attivitą svolta nelle relazioni tra il Vaticano e le Chiese Ortodosso-Orientali .

All’impegno ecumenico in Vaticano, ha unito un vivo e sensibile interesse verso il mondo italo-albanese, e con passione ha promosso e partecipato ad importanti iniziative culturali a difesa della tradizione bizantina e della cultura arbėreshe.

La sua figura rappresenta in Vaticano il riferimento pił autorevole degli Arbėreshė, orgogliosi del suo indiscusso prestigio” .

                                                                     Pasquale De Marco

priru / torna