Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
 

 

ERCOLE LUPINACCI

VESCOVO DI LUNGRO

Al Rev.mo Clero, Religiose e Fedeli laici

Carissimi,

                   la Liturgia delle Ore ci fa pregare in Quaresima così: “Digiunando dai cibi, anima mia, senza purificarti dalle passioni, invano ti rallegri per l’astinenza, perché se essa non diviene per te occasione di correzione, sei in odio a Dio come menzognera e ti rendi simile ai perfidi demoni, che non si cibano mai. Non rendere dunque inutile il digiuno peccando, ma rimani irremovibile sotto gli impulsi sregolati, facendo conto di stare presso il Signore crocifisso, o meglio, di essere crocifissa insieme a Colui che per te è stato crocifisso, gridando a Lui: ricordati di me, o Signore, quando verrai nel tuo regno”.

                   E’ quanto cerchiamo di fare durante la quaresima, rivivendo il nostro battesimo come sacramento di morte: “Siete morti con Cristo”. S. Paolo giunge a ripeterlo quattordici volte nella lettera agli Efesini (cap. 2, 1-11). Certo, non morti fisicamente, ma con la volontà: non ci deve più essere in noi l’ “io”; tutto quanto l’“io” irto di spine, ingombrante, egoista deve scomparire, e in noi non deve restare che il “Cristo” (cfr Gal 2,20). Col battesimo noi siamo morti al peccato per vivere in Cristo.

                   La terza domenica di quaresima è chiamata “Domenica della Venerazione della Croce”. La Croce di Cristo ci viene presentata non in termini di sofferenza, ma di vittoria e di gioia: “la Croce che dà vita fu piantata in mezzo a noi dai santi Padri per procurarci riposo e ristoro, per renderci leggeri e coraggiosi in vista del cammino che resta da fare fino alla Pasqua” (dal Sinassario).

 

GIORNATA DELLA GIOVENTU’

                   Il tema scelto dal Papa quest’anno è: “Vogliamo vedere Gesù” (Gv 12,21). “E’ la domanda che alcuni ‘greci’ rivolsero un giorno agli Apostoli”. Cari giovani, invito anche voi ad imitare quei “greci” che si rivolsero a Filippo, mossi dal desiderio di “vedere Gesù”. Colui che si avvicina a Gesù con cuore libero da pregiudizi può giungere abbastanza agevolmente alla fede, perché è Gesù stesso ad averlo già visto ed amato per primo. Il desiderio di vedere Dio abita nel cuore di ogni uomo e di ogni donna. Cari giovani, se imparerete a scoprire Gesù nell’Eucarestia, lo saprete scoprire anche nei vostri fratelli e sorelle, in particolare nei più poveri. Andate incontro a tutte le sofferenze umane con lo slancio della vostra generosità e con l’amore che Dio infonde nei vostri cuori per mezzo dello Spirito Santo. Il mondo ha bisogno del grande segno profetico della carità fraterna. I vostri contemporanei aspettano da voi che siate i testimoni di Colui che avete incontrato e che vi farà vivere. Siate gli amici entusiasti di Gesù, che presentano il Signore a quanti desiderano vederlo, soprattutto a quanti sono da Lui più lontani”.

                   La nostra Eparchia celebra quest’anno la Giornata della Gioventù nella Chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo a Sofferetti, dove ci raduneremo, spero, numerosi, alle ore 16.00 di sabato 3 aprile per la processione penitenziale della Santa Croce e la celebrazione del Vespro delle Palme.

 

IL NOSTRO CARDINALE PATRIARCA VISITA L’EPARCHIA

                   Quest’anno l’Eparchia di Lungro ricorda l’85° anniversario della sua istituzione. Per la ricorrenza avremo la gradita visita di Sua Beatitudine Eminentissima il Cardinale Ignazio Moussa Daoud, Patriarca emerito di Antiochia e Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. Invito i Rev. Parroci, il clero e le Religiose, accompagnati da fedeli provenienti da tutta l’Eparchia, a partecipare alla celebrazione del pontificale nella mattinata di domenica 25 aprile in Cattedrale, per ringraziare il Signore che ha provveduto, mediante l’istituzione dell’Eparchia, a “salvare il suo popolo e benedire la sua eredità”, e per accogliere ed onorare filialmente sua Beatitudine Eminentissima il Patriarca Cardinale. Nel pomeriggio egli incontrerà il clero.

                   Il programma della visita prevede, per il pomeriggio del 24 aprile, la consacrazione della Chiesa parrocchiale “Ss. mo Salvatore”, in San Leonardo a Lungro e, nella mattinata di lunedì 26, la celebrazione della Divina Liturgia nel Santuario dei SS. Cosma e Damiano in San Cosmo Albanese.

 

COLLETTE

                   Come negli anni passati, anche quest’anno i Rev. Parroci sono invitati a fare la colletta del Venerdì Santo per la Terra Santa e la colletta nella prima domenica dopo Pasqua per l’Università Cattolica, avendo cura di inviare con tempestività il ricavato in Curia.

 

DIMISSIONI DI PAPAS GIUSEPPE ALESSANDRINI

                   Dopo tanti anni di servizio pastorale, giunto alle soglie del 90° anno di età, per motivi di salute, il Rev. Papàs Giuseppe Alessandrini in data 28 febbraio u.s. mi ha presentato le dimissioni da parroco di “S. Benedetto Abate”, in S. Benedetto Ullano. Accettando le sue motivate dimissioni, l’ho ringraziato per il servizio reso al Signore e al suo popolo, anche a nome di tutta l’Eparchia, e gli ho assicurato la mia preghiera affinché Dio lo mantenga ancora a lungo all’affetto di tutti.

         In data 5 marzo ho provveduto a nominare il Protosincello Archimandrita Donato Oliverio, Parroco di Marri, amministratore parrocchiale della parrocchia di “S. Benedetto Abate”.

 

RITIRO DI CLERO

                   Giovedì 18 marzo, con inizio alle ore 9,30, avrà luogo il ritiro di clero predicato da Padre Pino Stancari. Ne raccomando la partecipazione e la puntualità.

                   Invocando la benedizione del Signore, auguro a tutti voi una buona quaresima e una felice Pasqua.

 

         Lungro, lì 10/03/2004                                           Aff.mo in Cristo

                                                                           + Ercole Lupinacci, Vescovo

priru / torna