Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
NOTIZIE lajme NOTIZIE lajme
LAJME notizie Lajme notizie
da e per IL MONDO ALBANESE
NOTIZIE DALL' EPARCHIA DI LUNGRO

IL VESCOVO DI LUNGRO INCONTRA IL CLERO CONIUGATO

Nel pomeriggio del 1° maggio, il Vescovo Ercole Lupinacci, nei locali della Casa del Pellegrino a S. Cosmo Albanese, si č incontrato con il clero coniugato dell’eparchia e con le loro famiglie. Nella mattinata, insieme  avevano celebrato la Divina Liturgia a S. Sofia d’Epiro. Questo č il secondo incontro del clero coniugato organizzato dal Vescovo, dopo quello di un anno fa, svoltosi sempre a S. Cosmo Albanese. Erano presenti, con le rispettive mogli e figli, i sacerdoti Mario Aluise, Nicola Villotta, Giuseppe Bellizzi, Domenico Randelli, Alin Nadir Dogaru, i diaconi Pietro Lanza e Vincenzo Carlomagno. Nella sua meditazione, il Vescovo č partito dalla considerazione del volto del Risorto, leggendo la Novo millennio ineunte. L’incontro col volto di Cristo ci porta alla conversione e alla salvezza e la Chiesa nel terzo millennio deve annunciare il volto di Cristo risorto. Questa testimonianza č compito particolare del sacerdote, e se č coniugato, questo č compito anche di tutta la sua famiglia. Alla missione del sacerdote coniugato partecipano anche la moglie e i figli, che devono vivere con zelo. Altro compito particolare del sacerdote č di essere l’uomo dell’Eucaristia. Nella tradizione orientale, solo il sacerdote ha contatto con l’Eucaristia. Il sacerdote e la sua famiglia sono consacrati a questa funzione: sono allo stesso tempo consacrati e consacratori degli altri. Terzo compito del sacerdote e della sua famiglia č di essere propagatori della pace. Al termine della meditazione del Vescovo, i presenti hanno preso la parola, comunicando le loro esperienze di come si cerca di testimoniare quotidianamente il volto di Cristo. L’incontro č terminato con il canto della Paraklisis, inno di invocazione alla Madre di Dio.

                                                                  Zoti Mario Aluise

priru / torna