Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

POMERIGGIO WESTERN A SPEZZANO ALBANESE

L’esordio del “Prrera Ranch” di Spezzano Albanese nel mondo del “Barrel Rancing” e del “Pole Bending” avvenuto domenica pomeriggio 23 aprile,  non poteva essere più lusinghiero e positivo. Lo sport equestre che si richiama alla NBHA (National Barrel Horse Association) di chiara ispirazione americana, ha trovato nel centro arbëreshe un nuovo polo di aggregazione e la cittadina, gia famosa per il suo “shtjerri” ha riscoperto un nuovo filone sportivo che fa del contatto con la natura e della passione per i cavalli, un suo punto di forza.

Il merito va in pari misura agli esponenti del “Prrera Ranch” presieduto da Christian Basile e all’assessore allo sport, turismo e tempo libero Giuseppe Muià che in questa manifestazione hanno creduto dal primo momento, garantendo tutti gli standard di sicurezza nel pieno rispetto di cavalli e cavalieri ma anche del pubblico che affollava all’inverosimile il recinto di gara opportunamente transennato. Le due tipologie del “Pole Banding” e del “Barrel Racing”, si caratterizzano come gare di regolarità a cronometro su un percorso segnato da sei paletti posti il linea retta ad una distanza di m. 6,40 per la prima specialità, mentre il Barrel consiste nel dribblare tre barili da 55 galloni posti ai tre spigoli di un ideale triangolo isoscele. In entrambe le specialità il binomio (cavallo/cavaliere), deve fare lo slalom intorno agli ostacoli che possono essere toccati, ma non abbattuti.

I binomi, una cinquantina in tutto, sono arrivati dai distretti di Calabria e Sicilia per partecipare alle gare di regolarità a cronometro in questa prima fase eliminatoria di Pole Banding e Barrel Racing che prelude l’appuntamento nazionale del prossimo settembre a Roma, ove verranno selezionati, per le diverse categorie, i team che si recheranno negli Usa per rappresentare l’Italia. Fra i tanti cavalieri di ogni età iscritti nelle categorie Open, Youth e Juniors,  quattro le amazzoni in gara: Tina Meyerhofer e Antonella Martino di Reggio Calabria, Ida Varacalli di Bovalino e Lucia Vitali di Piazza Armerina.

Diverse figure professionali hanno reso possibile lo svolgersi della manifestazione: il medico veterinario dott. Ivana Cariati, la rappresentante della sezione italiana della Nbha, Rosalba Dattola, il giudice di gara, Ing. Stefano Cuzzocrea, i cronometristi Giuliano Tarsitano e Pietro Bennardo della sede di Cosenza dell’Associazione Cronometristi Italiani. Il servizio d’ordine era affidato al corpo della protezione civile cittadino coordinato dal presidente Giovanni Serra e dai volontari del soccorso della Cri al comando del presidente Filomena Venneri. Menzione particolare merita il cronista della manifestazione, il giovane Vincenzo Oriolo che con passione e competenza ha permesso al pubblico di partecipare agli eventi, svolgendo altresì l’indispensabile compito di trait d’union fra i due personaggi che, per così dire, tenevano in mano le redini della gara: il giudice di gara Cuzzocrea e la responsabile NBHA Dattola. Significativa altresì la presenza del Dr. Roberto Cardona, presidente del Fise Calabria (Federazione italiana sport equestri) che ha augurato a tutti i partecipanti un pomeriggio di festa all’insegna del sano agonismo. Analoghe parole sono venute dal sindaco della cittadina termale arbëreshe Ferdinando Nociti che ha promesso ai cavalieri locali la prossima realizzazione di un nuovo campo di gara regolamentare e perfettamente attrezzato nei pressi del rione Santa Maria.

La I^ tappa del Campionato Regionale FISE e Distrettuale NBHA Calabria/Sicilia 2006, specialità Pole Bending Open, si è così conclusa:

 

I^ Divisione

Ordine di arrivo

Cavaliere

Cavallo

Tempo

1^

Messineo Emilio

Mr. Magic Casan

21,66

2^

Arena Roberto

Jocker Bo

21,93

3^

Tindaro Marino

Ml Joe

22,05

 

II^ Divisione

1^

Varacalli Ida

Barone Rosso

23,050

2^

Sciammeta Nino

Wolf

23,260

 

III^ Divisione

1^

Corrado Francesco

Aing Oh Holliud

24,980

2^

Martino Carmelo

Kavana

27,300

3^

Tindaro Marino

Silver

48,930

 

Vincitore Assoluto:

1^

Messineo Emilio

Mr. Magic Casan

21,66

 

La specialità Barrel Racing si è conclusa con i seguenti vincitori:

 

I^ Divisione

1^

Arena Roberto

Cody

16,640

2^

Fascì Luigi

Plaudette Chica Boom

16,940

3^

Sciammetta Nino

Wolf

17,020

 

II^ Divisione

1^

Adamo Giovanni

Miss Cody Golden

17,260

2^

Marino Tindaro

Joe

17,330

3^

Cuzzola Cristofaro

Sweet Mary Chico

17,340

 

III^ Divisione

1^

Cuzzola Angelo

Girl gil Playboy

17,700

2^

Martino Carmelo

Otaris

17,770

3^

Martino Carmelo

Kavana

17,910

 

IV^ Divisione

1^

Martino Antonella

Golden Girl Cash

18,720

2^

Martino Domenico

Ronni

18,940

3^

Ariganello Massimo

Mr Tyson

19,090

 

Vincitore Assoluto:

1^

Arena Roberto

Cody

16,640

 

Nella specialità Barrel Racing, si sono altresì cimentate le giovani promesse dello sport equestre. Due le categorie scese in campo, la Youth e la Juniors.

 

Ecco la classifica Youth:

1^

Fascì Giovanni

Plaudette Chica Boom

16,730

2^

Barbaro Antonio

Double Bar Peppy

16,750

3^

Fioravanti Francesco

Spit Fire

17,210

 

Ed ecco la classifica Juniors:

1^

Marino Giuseppe

Silver

=======

2^

Messineo Domenico

M. Magic Casanova

=======

3^

Strangio Sebastiano

Leo

=======

 

Soddisfatto l’assessore Muià che dopo aver consegnato i diversi premi in palio, ha dichiarato: «È stato un successo preparato in poco tempo. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato con me alla riuscita di questa prima manifestazione regionale di equitazione a Spezzano ad alti livelli di professionalità e di sano agonismo sportivo che suscita l’interesse di un vastissimo pubblico. Come ha anche detto il Sindaco Ferdinando Nociti, prepareremo presto un nuovo campo di gara che sarà stabilmente dedicato a questo sport che a Spezzano ha tanti estimatori e tanti appassionati che lo praticano con impegno e con sacrificio, dedicando tanta parte del loro tempo ai cavalli che rappresentano un bene prezioso. Colgo l’occasione anche per ringraziare il sindaco per l’estrema fiducia che ripone in tutte le iniziative da me intraprese nell’ambito dell’assessorato assegnatomi».

Raffaele Fera

priru / torna