ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Frasnita / Notizie da Frascineto
 

PRESENTATA L’OPERA LETTERARIA DI PAPAS SOLANO

Francesco Solano. Un uomo di fede dove la sua spiritualitą continua a vivere nel suo percorso di cultore e di religioso. Un curioso, quindi un intelligente. Si, lo si č sempre detto a Frascineto: “Zoti ėshtė i urtė” (Zoti č intelligente). Permane la sua figura impressa nei cuori di chi lo ha conosciuto, vissuto e rispettato nella sua riservatezza e nella sua modestia. Delle sue qualitą, tangibili da pastore e da uomo di cultura, tutti  hanno potuto trarne un visione solare, affascinante. Il suo impegno č misurabile in ciņ che ha lasciato e nei frutti che l’uomo, fino al momento in cui continuerą a conservare la sete di conoscenza e il desiderio di elevare il proprio sapere e la propria spiritualitą,  riuscirą a raccogliere con la stessa modestia e saggezza.

La sua comunitą, a 8 anni della sua scomparsa, ricorda Dushko Vetmo, cosi conosciuto nel campo letterario arbėresh, in occasione della presentazione dell’Opera Letteraria, curata dal prof. Anton Nikė Berisha dell’Universitą della Calabria e sostenuto dalla Comunitą Montana Italo-Arbėshe del Pollino e dal Comune di Frascineto. Presenti, oltre all’autore, il prof. Francesco Altimari che ne  ha curato la presentazione del volume, il sindaco di Frascineto Domenico Braile, il neo-eletto Presidente della C.M Pietro Armentano, Giovanni Bellusci, UNICAL, Blerina Suta dell’Universitą di Elbasan, Matteo Mandalą dell’Universitą di Palermo e Visar Zhiti Consigliere Ambasciata d’Albania in Italia. Nel susseguirsi degli interventi, oltre ad emergere l’alto spessore scientifico nel campo della linguistica del Solano, fu lui a fondare nel 1975 la cattedra di lingua e letteratura albanese all’Universitą della Calabria, sono emerse le sue grandi qualitą di scrittore  riverse nella poesia, nella prosa e nel dramma, dove, con forte taglio di creativitą e modernitą, accosta il mondo reale con la leggenda e il mito e questi con il divino. La sua triplice dimensione, quella identitaria di arbėresh, di letterato e di uomo di fede, viene espressa, come si evince dall’introduzione del Prof. Berisha, nel suo mondo poetico attraverso le modalitą del racconto orale, della prosa scritta e di quella biblica.  L’Opera Letteraria quindi non č solo uno strumento didattico e di conoscenza dell’autore, ma un vero capolavoro di letteratura versatile nella sua espressivitą. Ha coordinato i lavori del convegno, tenutosi sabato 6 Ottobre presso l’Auditorium “A.Croccia” di Frascineto,  l’ass.re alla Cultura Antonio Ferrari.

Carlo Pellicano

priru / torna