Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta

 

La minoranza linguistica storica arbėreshe in onda su Radio Tre

<< L’Istituto Comprensivo “E. Koliqi” ha due valori aggiunti da saper capitalizzare: quello dell’ambiente come ciuffo d’erba, e quello dell’ambiente come minoranza etnico – linguistica. Valori aggiunti, questi, che sono stati ben spesi nell’attivitą didattica dell’istituto, attraverso l’insegnamento della lingua madre, il laboratorio delle icone bizantine, e che hanno favorito cosģ la reviviscenza  di ciņ che era gią presente nel nostro ambiente>>.                                                                                                     

Lo ha reso noto Emilia Blaiotta, dirigente dell'Istituto Comprensivo di Frascineto, nella nota trasmissione radiofonica “Radiotre Suite”, curata da Monica d’Onofrio, e condotta da Nicola Campogrande. Il notorio programma, che sta dedicando una serie di puntate alle minoranze linguistiche storiche d'Italia, ha inteso presentare il mondo socio - culturale degli italo - albanesi, il loro patrimonio di valori che conservano e difendono con orgoglio, e soprattutto la loro cultura popolare, materiale, orale, ancora viva e rappresentativa di un mondo altrove scomparso.

All’ appuntamento radiofonico hanno partecipato, oltre alla dirigente Emilia Blaiotta, Demetrio Emmanuele, direttore della rivista arbėreshe Katundi Ynė; Alfredo Frega, giornalista; Pino Cacozza, poeta e cantautore arbėresh; Giuseppe Schirņ di Maggio, scrittore di Piana degli Albanesi; Domenico Morelli, presidente del Confemili.

Demetrio Emmanuele, nel suo intervento, ha cosģ asserito: << Nelle nostre comunitą arbėreshe la vera scuola č stata la cultura popolare, e proprio questo attaccamento alla tradizione ha consentito che, per oltre cinque secoli, perdurasse la nostra cultura >>.

Pino Cacozza ha saputo sapientemente mettere mano nell’ ambito della musica arbėreshe, che: << č un elemento fondamentale per la nostra cultura, poiché il canto rappresenta l’espressione primaria del nostro ricco e misterioso percorso letterario – poetico >>.

Alfredo Frega, invece, ha spiegato come, grazie alle riviste arbėreshe, al mondo di internet, e ai rapporti culturali di interscambio, si č creata una rete, molto attiva, tra le varie cellule delle comunitą arbėreshe sparse in Italia. Sempre in tale ambito si č parlato della situazione odierna e degli effetti prodotti dalla legge quadro nazionale di tutela delle minoranze linguistiche - storiche a distanza di tre anni dalla sua approvazione (Legge 482/99).

Giuseppe Falduto

priru / torna