Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

IL GRUPPO “PLETTRO MEDITERRANEO” ALLA FIERA DEI 100 COMUNI DI ORIOLO  (*)

Riapre nelle giornate di venerdì 30 settembre e sabato 1° ottobre “La Fiera dei 100 Comuni”.

La manifestazione, che giunge quest’anno alla sua V edizione, si svolgerà ad Oriolo.

«La fiera mira soprattutto a valorizzare i paesi dell’entroterra -si legge in una nota dell’assessore al Turismo Rosetta Console- esaltandone i punti di forza individuabili nel folklore, nella gastronomia, nella cultura, nelle tradizioni, ecc. Si deve sempre tenere presenti le proprie radici se si vuol scrivere pagine importanti della “storia di domani”». Questa fiera rappresenterà, per i paesi che vi prenderanno parte, una sorta di “finestra sul mondo” per far conoscere e rivalutare i patrimoni culturali sparpagliati negli angoli più nascosti dei centri più piccoli.

Diversi i momenti di dibattito e gli incontri previsti: nella mattinata di venerdì apriranno gli stands e verrà ufficialmente inaugurata la fiera presso il Castello Medievale, alla presenza del presidente della provincia On. Mario Oliverio, dell’assessore Console e del sindaco di Oriolo Nicola Pugliese; seguiranno sfilate, degustazioni di piatti tipici, esibizioni di gruppi musicali, ecc; alle 21 ci sarà la Festa del Folklore all’Anfiteatro. Sabato 1° ottobre verrà presentato il progetto “Nuovo modello di sviluppo turistico per la Provincia di Cosenza” dove, oltre alle personalità già citate per l’inaugurazione della fiera, interverranno l’ass. Donatella Laudadio, l’ass. Luigi Perugini, l’ass. Luciano Manfrinato e il presidente Unpli Mimmo Bloise. Il progetto verrà illustrato dal prof. Tullio Romita. E’ attesa anche la presenza del presidente della Regione Calabria Agazio Loiero e dell’ass. al Turismo Beniamino Donnici. L’epilogo della fiera è previsto per le 21 con il concerto dei “Dedalus”.

In questo contesto di riscoperta culturale e di confronto sulle prospettive di sviluppo in Calabria, si colloca anche la partecipazione del gruppo “Plettro Mediterraneo”, proveniente da San Giorgio Albanese. Se si pensa che quest’ultimo vanta una storia che affonda le radici negli anni Settanta, si può facilmente intuire come la presenza del gruppo diretto dal Maestro Carmine Ascente sia in perfetta sintonia con lo spirito della fiera. «Parte dei musicisti che oggi formano il “Plettro Mediterraneo”

-racconta Ascente- sono studiosi di chitarra e mandolino da trent’anni, cioè dai tempi in cui il Maestro Lupinacci ha posto le basi per creare questo gruppo strumentale. Noi portiamo avanti una ricerca artistica fatta di musiche che abbracciano il repertorio etnico-popolare di tutto il Sud-Italia, valorizzando contemporaneamente anche le musiche dell’etnia arbëreshe». Il gruppo “Plettro Mediterraneo”, che partecipa alla fiera dei 100 comuni di Oriolo in rappresentanza del comune di San Giorgio e della sua tradizione musicale, allieterà i presenti offrendo brevi intermezzi musicali durante il fitto programma di interventi previsto nella due giorni di fiera.

Johnny Fusca

(*) Articolo pubblicato da “La Provincia Cosentina” il 29 settembre 2005

priru / torna