Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

SPEZZANO IN FIERA: AD ORIOLO ANCHE LO STAND ARBËRESH 

Apre ufficialmente i battenti questa mattina ad Oriolo la V edizione della “Fiera dei 100 Comuni”.

Per quanto riguarda le cifre ufficiali, hanno deciso di prendere parte alla Fiera 5 comunità montane e ben 76 comuni della provincia di Cosenza.

La massiccia presenza di “standisti”, provenienti anche dagli angoli più reconditi della provincia, si giustifica col fatto che questo significativo evento rappresenta “una finestra sul mondo” per farsi conoscere e crescere culturalmente.

La manifestazione sarà inoltre ripresa da emittenti Tv nazionali ed internazionali.

«E’ un grande risultato per Oriolo -ha commentato Lucio Chidichimo, coordinatore dei lavori inerenti la Fiera per conto dell’amministrazione comunale-. Abbiamo allestito la bella cornice offerta dal centro storico in modo tale da dare una giusta accoglienza e sistemazione a tutti i partecipanti».

Tra i tanti comuni che hanno aderito all’iniziativa promossa dalla Provincia di Cosenza, c’è anche la comunità arbëreshe di Spezzano Albanese.

L’organizzazione della “trasferta” per la due-giorni di Oriolo è stata gestita dall’assessore allo sport, turismo e spettacolo Giuseppe Muià, sempre “in prima linea” per quanto concerne le attività a favore della crescita culturale della propria comunità. Da sottolineare la collaborazione ricevuta dal “Bashkim Kulturor Arbëresh”, associazione che da anni opera sul territorio spezzanese.

«L’amministrazione comunale di Spezzano ha voluto partecipare a questa Fiera -ci spiega l’ass. Muià- perché ritiene che essa rappresenti un’occasione importante per far conoscere la tradizione e i prodotti locali. Porteremo ad Oriolo il nostro artigianato, i lavori dei nostri artisti, i prodotti gastronomici tipici e il nostro antico costume “Llambadhor”, che verrà esposto nel Castello cittadino». L’ass. Muià conclude poi con una rivelazione, ossia l’intento di candidare Spezzano come paese organizzatore per l’edizione 2006 della manifestazione: «faremo tutto il possibile perché la VI edizione della “Fiera dei 100 comuni” si svolga qui da noi, al fine di stimolare i produttori locali affinché arrivino ad un livello elevato».

Giuseppe Acquafredda, presidente del B.K.A., ha posto in rilievo il concetto che il “decollo” di un determinato ambiente è legato allo sviluppo di tutte le caratteristiche che concernono il territorio. «Siamo presenti ad Oriolo -ha sottolineato- quali portatori di una differente tradizione, ossia quella arbëreshe. L’offerta culturale che proporremo in Fiera spazierà su tanti versanti. Allestiremo una mostra fotografica inerente reperti archeologici della nostra terra, proporremo i “sapori tipici” legati alle nostre produzioni di olio, vino e prodotti da forno, presenteremo il nostro piatto tipico, ossia “la lagana e ceci”, ecc. Tutto ciò naturalmente al fine di dare un’ottima immagine di Spezzano, incoraggiando i nostri produttori locali ad esporsi per farsi apprezzare in misura maggiore».

Johnny Fusca

(*) Articolo pubblicato da “La Provincia Cosentina” il 30 settembre 2005

priru / torna