Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

PRESENTATO IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FOLKLORE DI FRASCINETO

Culture diverse e tradizioni multietniche ai piedi del Pollino 

FRASCINETO - Si è tenuta sabato scorso 17 giugno, presso i locali del Comune di Frascineto, la conferenza stampa di presentazione del “Calabria Festival” – 1° Festival internazionale del folklore SS. Pietro e Paolo, che si terrà a Frascineto dal 24 giugno al 2 luglio.

All’incontro, coordinato da Margherita Celestino, ha preso parte anche l’assessore provinciale Rosetta Console, che ha subito voluto tributare un caloroso plauso al gruppo folk “I Figli dell’Aquila” di Frascineto, promotore della manifestazione. «E’ giusto puntare sul turismo culturale, sulla nostra identità e non sul turismo di massa. Il mondo dell’Arberia -ha assicurato l’assessore- sta al centro del nuovo progetto turistico provinciale».

Al dibattito sono anche intervenuti il sindaco di Frascineto Domenico Braile, il presidente del Circolo della stampa Pollino-Sibaritide Cosimo Bruno, l’assessore alla cultura Antonio Ferrari, l’assessore Pietro Armentano, il Papas Antonio Bellusci e il direttore artistico del Festival Leonardo D’Agostino. Quest’ultimo, in particolare, ha rimarcato il valore territoriale dell’iniziativa: «Frascineto è un centro di passaggi di culture europee e non solo -ha detto D’Agostino-. Sono convinto che questo Festival sarà un grande successo; è il primo che ha il logo del Pollino e che coinvolge la stampa. Siamo un piccolo paese, ma porteremo come fiore all’occhiello questa iniziativa e, potenzialmente, in futuro potremmo avere anche 10-12 gruppi».

Maria Antonietta Rimoli, facente parte del gruppo promotore, si è soffermata sui concetti di fratellanza tra Popoli e tolleranza, alla base dell’iniziativa promossa a Frascineto: «Ben vengano i dibattiti su multirazzialità e multietnia, perchè anche i giovanissimi capiscano che la diversità è ricchezza e fonte di conoscenza, che rende ciascuno di noi più dotto e mentalmente più elastico e tollerante. Mi auspico che questo Festival sia proprio all’insegna della fratellanza tra popoli di diverse culture e tradizioni».

Successivamente è stato illustrato il programma ufficiale del Festival, ideato in primis da Franco Donato e Pasquale Bruno. I primi tre giorni saranno dedicati a vari momenti di spettacolo e musica: domenica 25 arriverà a Frascineto anche il gruppo “Plettro Mediterraneo”. Il 28 entreranno in scena i gruppi stranieri di Grecia, Kosovo, Bulgaria e Serbia. Ci sarà una sfilata per le vie del paese, contornata da alcune esibizioni. Alle 17:30 dello stesso giorno si apriranno le mostre in programma, tra le quali quella del maestro Mimmo Canonico. Si proseguirà tra balli e canti fino al 2 luglio quando, accanto a quelli stranieri, sfileranno anche gruppi della provincia di Cosenza. Gran finale nella piazza centrale alle ore 21.

Johnny Fusca

priru / torna