Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

BUON SUCCESSO PER LA I EDIZIONE DEL “CALABRIA FESTIVAL” DI FRASCINETO

L’Assessore Console: «Orgogliosa di aver contribuito»

 

Si è chiuso nei giorni scorsi il I Festival Internazionale del Folklore “SS Pietro e Paolo” di Frascineto. Prima che calasse il sipario su questa prima performance del Festival, organizzata dal locale gruppo folk “I Figli dell’Aquila” in collaborazione con il Comune di Frascineto e la Provincia di Cosenza, si è tenuta anche la “serata arbëreshe”, presentata Maria Antonietta Rimoli, coordinatrice dei gruppi stranieri in visita presso il Comune ai piedi del Pollino. La serata si è sviluppata in tre momenti. Innanzi tutto c’è stata l’esibizione dei gruppi di Frascineto (il corpo di ballo), Civita, Santa Sofia, San Benedetto Ullano e Acquaformosa, al quale è seguita una pausa “abbellita” dalla sfilata degli ori del M° orafo Gerardo Sacco, indossati da ragazze in costume arbëresh. Nell’occasione la collaboratrice di Sacco, Antonella Papaleo, si è prestata per far indossare alla presentatrice della serata un gioiello che il maestro ha voluto regalare al gruppo organizzatore quale 1° premio della riffa. Successivamente sono riprese le esibizioni, con i gruppi di S. Basile e di Mongrassano, mentre gli stand gastronomici preparavano specialità locali. La serata si è poi conclusa con un veglione cui hanno preso parte tutti i gruppi presenti, compresi quelli esteri, tenutosi nel cortile della scuola media.

Nella serata conclusiva hanno presentato G. D’Agostino e F. Ruggeri di Castrovillari. Sono intervenuti il sindaco D. Braile, il Papas A. Bellusci e C. Bruno, presidente ordine giornalisti Sibari-Pollino. Era anche presente, “addobbata” nel tradizionale costume Llambadhor, anche l’assessore provinciale Rosetta Console, vera madrina e sostenitrice dell’evento. Presenti i rappresentanti del Mutuocenter, sponsor del Festival, con Giosafat Frascino e Dario Labano. Tutto si è svolto sotto la supervisione del direttore artistico del Festival Leonardo D’Agostino. A ritirare le numerose targhe preparate dagli organizzatori erano anche presenti il gruppo musicale “Plettro Mediterraneo” e il maestro d’arte Mimmo Canonico.

Unanime il consenso espresso da amministratori e partecipanti al Festival, tutti concordi nell’affermare la piena riuscita di questa prima edizione, come del resto prova tangibile è stata la presenza del pubblico in piazza Albania, riempita all’inverosimile. L’assessore Console ha affermato con fermezza il suo essere parzialmente arbëreshe, dato che ha abitato da bambina nella frazione di Eianina. La Console ha poi espresso il suo orgoglio per aver sostenuto la manifestazione di Frascineto ed ha applaudito il gruppo organizzatore per quanto fatto. D’Agostino, concludendo, ha anche ricordato che il gruppo “I Figli dell’Aquila” è ormai inserito  nel programma CIOFF ed ha tutte le qualità per attuare scambi culturali e folkloristici con gli altri popoli.

Johnny Fusca

priru / torna