ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëvet të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Le news di Johnny Fusca
 

BASKET SAN DEMETRIO IN C2 - C’È L’OK DELLA COMMISSIONE GIUDICANTE – PERFETTA LA DIFESA DEL LEGALE STEFANO SPOSATO



Tutto bene quel che finisce bene. Potrebbe riassumersi con questo sintetico ma significativo modo di dire la parabola del Basket San Demetrio Corone “Anna Mauro Le Camice”, che in pochi giorni si è svista sballottata dalla promozione in Serie C2 -conquistata sul campo ai danni del Soverato - al ritorno in Serie D per un cavillo normativo apparentemente non rispettato, fino alla riammissione nella categoria superiore su verdetto della Commissione giudicante regionale rilasciato martedì scorso.

Alla fine, quindi, il Basket San Demetrio si gode la promozione in Serie C2 senza più timori, conscio di aver disputato un’ottima stagione sportiva, tra sacrifici e vittorie sul campo che, ad oggi, nessuno più può invalidare. Ci aveva provato la società del Soverato, alla quale probabilmente è scottata troppo la sconfitta nella finale playoff contro gli arbëreshë: ai catanzaresi, però, è andata davvero male, considerato che il Giudice Sportivo alla fine ha premiato il lavoro della formazione del presidente Pino Vacalebre respingendo il ricorso presentato dal Soverato e confermando la promozione in C2 del San Demetrio. «Mi sembra di aver vinto sue volte il campionato –ha ammesso un emozionato Vacalebre- sul campo e fuori.. Siamo davvero felici di poter disputare l’anno prossimo la Serie C2, cosa che tutta la popolazione locale voleva fortemente, come testimonia il fatto che il paese ha atteso insieme a noi con trepidazione la sentenza definitiva. Ora possiamo festeggiare tutti insieme. Devo ringraziare –ha aggiunto il presidente- il legale della nostra Società, Stefano Sposato, che sin dall’inizio ha creduto in questa battaglia, e la stessa Commissione Giudicante, scrupolosa fino alla fine e assolutamente imparziale». Nella sentenza definita emessa con il Comunicato n.12 del 22 giugno scorso, la Commissione giudicante del Comitato Regionale Calabria Fip (formata nell’occasione dal presidente Angelo Iatì e dai componenti Fulvio Mancini e Cesare Parisi) si esprime chiaramente in favore del ricorso presentato dalla società sandemetrese dopo che il Giudice Sportivo, precedentemente, aveva accolto il ricorso presentato dal Soverato e, in data 6 giugno, aveva cancellato l’omologazione del risultato finale della gara playoff giocatasi a fine maggio capovolgendo il responso con uno 0-20 in favore del Soverato che praticamente portava i catanzaresi in C2 e lasciava con un pugno di mosche in mano i cosentini. Nella sentenza la Commissione conferma la buona fede della Società di Vacalebre, conferma (come sostenuto dal San Demetrio) che la decisione del Giudice Sportivo era stata assunta oltre i termini previsti e che quindi non era valida e, infine, ammette la regolarità del tesseramento del giocatore Ivan Acri (pur ammettendo alcuni “limiti del sistema” per l’utilizzo dello stesso nel girone d’andata –prima del 5 febbraio- mai sanzionati da chi doveva vigilare).

 

Johnny Fusca

priru / torna