Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
ARBITALIA presenta
NOTIZIE lajme NOTIZIE lajme
LAJME notizie Lajme notizie
da e per IL MONDO ALBANESE
 
Gli Arbėreshė della Calabria - LUNGRO

 

Lungro/Ungra

Museo Enzo Domestico Kabregu

Dopo l’accordo  di  comodato siglato tra Comune e gli eredi del pittore Enzo Domestico in arte Kabregu,  che  destina la casa del  maestro lungrese a Centro Polivalente per la cultura arbėreshe e museo Enzo Domestico Kabregu, si delinea un’interessante gemellaggio tra le cittą rimaste nel cuore dell’artista, Lungro  e Montevideo. 

Recentemente, i parenti del pittore italo uruguagio, hanno visitato Lungro, e in un incontro con il sindaco Vincenzo Iannuzzi, hanno espresso il desiderio di unire in un gemellaggio culturale le due cittą che hanno ispirato l’arte del Kabregu.

Nato nel 1906, il maestro lungrese trascorre l’infanzia nella casa paterna di via Bertani dove, circondato da una cornice naturale meravigliosa, comincia a immortalare tra schizzi e disegni gli ambienti lungresi.  Gli studi alla Reale Accademia delle Belle Arti di Napoli e le esperienze artistiche di Roma, Venezia e alcune cittą del Nord Europa, formano il pittore arbėresh che evidenzia la sua predilezione per la corrente impressionista. Il percorso artistico del maestro si definisce nelle “chiazze” pastello dell’impressionismo, soffermandosi, con  brevi incursioni, nella corrente cubista. Nel 1934  Enzo Domestico Cucci, lascia l’Italia e si trasferisce definitivamente nella cittą di Montevideo in Uruguay. Insegnante presso la Scuola Italiana E.D. Kabregu, nel Paese sud-americano ebbe un’intensa attivitą artistica costellata di esposizioni e riconoscimenti  che  diedero al pittore la definitiva consacrazione a livello internazionale.

Il paesaggio naturale delle colline lungresi,  le povere case dei contadini, il duro lavoro dei salinari,  l’opulenza dell’America Latina, la gente di Montevideo, hanno esercitato su Enzo Domestico Kabregu un’attrazione lunga una  vita. 

Tra le sue opere sparse in musei e famiglie di tutto il mondo, ricordiamo i quadri che ritraggono ambienti e personaggi lungresi : “Lavanderas”  donne in costume arbėresh chine a lavare i panni, custodito  presso la residenza municipale di Lungro ;  “Casas” ritratto di uno scorcio di gjitonia, e un quadro del Brego visto dalla casa del pittore. E’ nei ritratti della sua famiglia che i colori delicati e tenui rispecchiano fedelmente le qualitą pittoriche del Kabregu.  Anche nelle opere che raffigurano ambienti latino-americani, si scorge il legame verso l’Uruguay la terra lontana che lo ha accolto dandogli fama internazionale.

Nicola Bavasso

priru / torna