Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

II BIENNALE DI ARTE E POESIA A SAN DEMETRIO COR0NE

Volti soddisfatti tra gli organizzatori della Biennale di arte e poesia alla chiusura dei battenti dopo i sette giorni dedicati alla manifestazione culturale, giunta quest’anno  alla seconda edizione e allestita nel secolare chiostro del monastero di Sant’Adriano e nelle sale del Collegio omonimo dal 24 al 31 agosto.

La  rassegna ha chiamato a raccolta a S. Demetrio Corone  uno squadrone di settantacinque appassionati di pittura  e  trenta  autori di  poesie, alcuni dei quali provenienti da altre province calabresi e da fuori regione. Segno che il lavoro degli organizzatori è stato ben portato avanti e l’idea  di dare alla iniziativa connotati di manifestazione a livello nazionale da buona intenzione è diventata realtà.

Massiccia è stata anche  la  presenza di visitatori, e lusinghieri gli apprezzamenti  espressi tra gli addetti ai  lavori e dai critici d’arte.

“Con questo appuntamento culturale S. Demetrio Corone intende proporsi come laboratorio di idee e sperimentazioni linguistiche e formali – ha ricordato una soddisfattissima Maria Credidio,   cui  l’Amministrazione comunale ha affidato anche quest’anno l’organizzazione della manifestazione  – non solo per gli ingegni della nostra terra. Vuole, altresì, essere attraverso l’Arte e la Cultura, espressione di elevazione dello spirito, nella libertà, nella democrazia, nel dialogo, nella pace”.

L’apposita commissione istituita per il settore arti figurative, composta da Franco Azzinnari (presidente), Biagio Fichera; Giuseppe Abbruzzo, Salvatore Bugliaro e Pasquale De Marco,  ha premiato ex equo i dipinti di Mena Stasi da Trebisacce, dell’albanese Petrit  çeno, abitante a Corigliano Calabro e del tarantino Francesco Rinaldi residente a Castrovillari. I tre artisti, sulla base di una intesa siglata tra l’Amministrazione comunale e il Centro internazionale artisti contemporanei, saranno presenti con le loro opere alla prestigiosa  Biennale di Arte internazionale, in programma a gennaio nelle sale dell’austero palazzo Bramante in Roma.

Nel settore poesia, dedicato alla memoria di Girolamo De Rada il cui centenario della scomparsa ricorre nel corrente anno,  la commissione composta dal  poeta Biagio Fichera e dal critico d’arte Giuseppe Selvaggi ha premiato ex equo i componimenti in versi di Michelangelo La Luna da S. Demetrio Corone , autore di “A padre Giuseppe”, una poesia in arbrisht dedicata alla memoria di papàs Giuseppe Faraco (arciprete di questa comunità, ndr); di Pasquale Montalto da Rende, autore di “Nel silenzio la preghiera” e la poesia “Respirando” composta da Carmine Paternostro da Morano.

Gli interventi del sindaco, sen. Cesare Marini e dell’assessore alla cultura Antonio Sposato, che hanno omaggiato i sei prescelti con targhe ricordo e attestati (questi ultimi consegnati anche  ai i partecipanti alle due sezioni), i saluti del critico letterario Biagio Fichera - sua la voce  ha recitato le tre poesie prime classificate - dello storico Giuseppe Abbruzzo e del giornalista Pasquale De Marco hanno chiuso domenica sera la seconda edizione della manifestazione dedicata alla cultura.

Adriano Mazziotti

priru / torna