Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

GRANDE SUCCESSO A GROTTAFERRATA PER IL MUSICAL "DE RADA E MILOSAO" DEL GRUPPO ARTISTICO ZJARRI I RI

 PRESENTE ANCHE LO SCRITTORE ISMAIL KADARE'

Ancora un successo per il gruppo artistico “Zjarri i ri” (il nuovo fuoco), questa volta ottenuto in una piazza di prestigio: la badia greca di Grottaferrata (Roma).

La performance della compagnia artistica sandemetrese si č svolta presso le mura del millenario monastero esarchico della cittadina alle porte della capitale, nel corso di una giornata di alto profilo culturale dal tema: “Il ruolo storico degli arberesh e il contributo letterario di Girolamo De Rada”, organizzato a Grottaferrata  con il patrocinio del Ministero per i Beni culturali, l’Universitą della Calabria, il Comune di S. Demetrio Corone, il Comitato esecutivo per il Millenario della abbazia di S. Nilo e della Regione Calabria.

Il gruppo artistico si č esibito in un applaudito e apprezzato musical su “Girolamo De Rada  e il Milosao”, ideato e realizzato da Pino Cacozza, nella parte di De Rada da vecchio,  Lello Pagliaro, direttore artistico, con   Alessandro Paloli ed Ernesto Iannuzzi, per gli interventi musicali. Da qualche mese il recital č sulle scene di diverse manifestazioni culturali legate agli incontri commemorativi per il  centenario della morte del vate di Macchia Albanese.

Tra poesie, nostalgiche melodie della tradizione canora italo-albanese, vivaci e aggraziate danze, le tappe salienti della vita di De Rada (1814-1903) sono state narrate in parallelo con quella della sua creatura pił nota, Milosao, protagonista dell’omonima opera, e descritte attraverso le immagini artistiche dei pittori Shpend Bengu e Petrit   Ceno.

Tra gli apprezzamenti ricevuti, anche quelli di Ismail Kadarč, scrittore albanese di fama mondiale, che si č complimentato personalmente  con i componenti del gruppo, Pino Cacozza, Giuseppe e Riccardo Baffa, Vicky Macrģ, Adriana Ponte, Rosalba Bellucci, Anna Maria Vitteritti, Daniela Straface, Ernesto Iannuzzi, il direttore artistico Lello Pagliaro e il direttore organizzativo Gianni Macrģ.

 Adriano Mazziotti

priru / torna