Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

“MACCHIA ALBANESE NELLA PRIMA METĄ DEL XX SECOLO”

MOSTRA FOTOGRAFICA NELLA CASA NATALE DI GIROLAMO DE RADA

E’ stato un autentico “viaggio” a ritroso nel tempo la mostra fotografica allestita tra le antiche mura di palazzo De Rada, casa natale del poeta Girolamo (nella foto), “vate” della letteratura arbereshe, in concomitanza con le  celebrazioni predisposte dalla Unical,  Ministero per le attivitą culturali, Regione Calabria, Amministrazione provinciale di Cosenza e dal Comune di S. Demetrio Corone per ricordare i primi cento anni della sua scomparsa.

L’iniziativa della mostra su “Macchia Albanese nella prima metą del XX secolo” č frutto di una idea di Damiano Cingone, che si č avvalso della collaborazione di Lucrezia e Anna Bellucci, Luigi Guglielmo, Andrea Bellucci e Gennaro Cingone; tutti accomunati dalla stessa passione: il recupero e la valorizzazione  della storia locale, unita  al forte desiderio di assaporare le antiche atmosfere del passato.

84 le foto esposte, di cui 72 in bianco e nero, tutte riprodotte  in modo da restituirle ai legittimi proprietari. Altre 500, come le precedenti  raccolte grazie al  generoso concorso della popolazione,  saranno utilizzate per una mostra in programma la prossima estate.

A seconda delle immagini, la esposizione č stata suddivisa in sezioni: foto panoramiche, quelle riguardanti le attivitą lavorative, lo sport, le festivitą religiose, i matrimoni, la vita quotidiana e i personaggi. Le pił vecchie e significative hanno proposto ricordi legati alla Grande Guerra , alle attivitą della Associazione cattolica a Macchia  nel1930 e a una processione del 1945. E poi diversi  scorci di abitazioni e luoghi, alcuni scomparsi o fortemente trasformati da restauri edilizi scriteriati. Un nostalgico tuffo  nei ricordi. A volte toccante, specialmente quando  le immagini hanno mostrano il  volto di qualcuno scomparso prematuramente.

L’esposizione fotografica, visitata in tre giorni da oltre cinquecento persone, ha riscosso ampio successo e gli elogi dei convegnisti, guidati dal titolare della cattedra di lingua albanese presso l’Unical, Francesco Altimari, recatisi nel centro dove De Rada nacque il 1814 per partecipare al simposio rientrante nel programma di manifestazioni celebrative previste per il centenario della morte del poeta.

Adriano Mazziotti

priru / torna