Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  

ARBITALIA news

 

IL VOLO DEL "PALLONE DI S. DEMETRIO"

Volo del pallone votivo con qualche difficoltą  la scorsa domenica mattina nel corso della tradizionale processione in onore di S. Demetrio Megalomartire, Patrono di questo centro.

Uno squarcio apertosi tra la leggera carta che dą forma al pallone poco prima che venisse spinto in aria e la conseguente fuoriuscita di fumo dal suo interno hanno  fatto temere il peggio.

Solo l'abilitą e la prontezza dei suoi costruttori, dimostrate nell' attaccare dell' adesivo lungo l'apertura, hanno consentito al  pallone di levarsi verso l’alto.

Il volo del "pallone di S. Demetrio" č una antica e suggestiva usanza, ripristinata per il secondo anno consecutivo su iniziativa della Pro loco e del comitato  Museo etnografico dopo una lunga interruzione risalente al lontano 1969. Il variopinto pallone di carta velina colorata, gonfiato con fumo prodotto da una palla di cera imbevuta di liquido infiammabile,  č stato lanciato in volo nel corso della tradizionale processione nel giorno della festa patronale, che nel calendario liturgico greco-bizantino ricorre   il 26 ottobre. Quest'anno a realizzarlo sono stati Giuseppe Baffa, di Santa Sofia d'Epiro, Angelo Bellucci, maresciallo in pensione e Franco Ponte, questi ultimi del posto.

La ricorrenza si č tenuta all'insegna della tradizione e in  una cornice di antiche usanze.

Altro momento peculiare della festa č stata l'asta prevista per il lungo e pesante stendardo in legno portato  da una sola persona  nel corso della medesima processione lungo le vie del paese. Giunti davanti il Palazzo municipio, si č tenuto  l'incanto per l'aggiudicazione dello stendardo. Diversi i gruppi di fedeli che si sono  contesi il privilegio di assicurarselo. Quest'anno l'offerta pił alta si č fermata a 1305 €. La squadra aggiudicataria, secondo le regole di una antica tradizione , ha il diritto di tenere per sé le offerte di animali da cortile  donati  dai fedeli nel corso delle processioni in calendario fino al prossimo ottobre .  Le oblazioni raccolte , invece, saranno consegnate alla parrocchia per l'organizzazione dei festeggiamenti patronali nel 2004.

Adriano Mazziotti

priru / torna