Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
 

Quarto anno consecutivo del ciclo di seminari di lingua e cultura italiana riservato agli studenti americani del De Rada Italian Institute di Boston.

Sono sedici gli universitari statunitensi giunti a S. Demetrio Corone per seguire, oltre ai corsi  di lingua, lezioni di letteratura italiana e storia, anche una serie di incontri, seminari e cicli di conferenze riguardanti le ricchezze storico-artistiche del Bel Paese, della Calabria e della Sicilia. Il programma prevede inoltre una serie di visite d’istruzione in varie località calabresi rientranti nei circuiti turistico-culturali.

Il punto di forza del ciclo di studi è la sua collocazione in una realtà vissuta all’insegna dell’interazione quotidiana tra i giovani studenti statunitensi e la popolazione locale; un modo originale per elevare la qualità dell’attività didattica e immergersi totalmente in alcuni aspetti peculiari della cultura mediterranea. Il programma di giugno e luglio, oltre a un soggiorno in Calabria, prevede anche uno stage siciliano,  a Noto e  a Siracusa.

Anche quest’anno sono state offerte molte borse di studio da parte del De Rada Italian Institute e del Dipartimento di Lingue Romanze della Harvard University. - ci spiega il prof. Michelangelo La Luna, docente di lingua italiana presso la University of Rhode Island,  fondatore e attivo direttore del De Rada Italian Institute e del Centro Internazionale di Studi Deradiani - In  un periodo così difficile per l’economia americana, le borse di studio rappresentano un mezzo indispensabile per molti studenti che vogliono studiare in Italia. Grazie a una cospicua borsa di studio quest`anno abbiamo anche avuto una bravissima studentessa di origine moldava. Personalmente è stata la realizzazione di un grande sogno quello di poter permettere a uno studente proveniente dall’est dell’Europa di studiare qui da noi. Le borse di studio rappresentano  anche un modo concreto per onorare e diffondere la memoria di Girolamo De Rada.- continua il giovane  ideatore della originale iniziativa culturale - Infatti alcuni degli studenti eseguiranno delle ricerche sul poeta di Macchia Albanese. I “De Rada Grants” sono stati offerti quest’anno per celebrare il millenario della morte di San Nilo di Rossano, il Santo fondatore del monastero di Sant’Adriano, a cui io sono personalmente devoto.”

E i protagonisti del seminario cosa ne pensano di questa esperienza  culturale sandemetrese ? Ecco  le dichiarazioni di qualcuno degli entusiasti e simpatici studenti. Leslie e Megan, frequentanti il Bowdoin College,  in un buon italiano affermano che  “Qui a San Demetrio abbiamo incontrato la gente più simpatica e piacevole del mondo”. Justin Linam proveniente dalla Luisiana dice di se: “Io sono uno studente della Harvard University che si sta specializzando in etno-musicologia. Sono molto interessato allo studio della musica popolare italo-albanese e in particolare ai canti funebri.” Sara Russo,  appassionata di fotografia e proveniente dallo stato di Rhode Island, sostiene: “San Demetrio è un posto molto tranquillo e c’è una bellissima vista delle montagne, del mare, della campagna e bellissimi tramonti”.

Uno dei progetti a cui gli studenti stanno lavorando è la traduzione dell’Autobiologia, l’autobiografia scritta dal De Rada, la cui traduzione consentirà la diffusione della conoscenza della figura del poeta arbershe anche oltreoceano.

Frutto di una felice idea del prof. La Luna, il seminario di lingua e cultura italiana, al suo debutto nell’estate 2001, ha dato il via a una operazione di alto spessore culturale, un salto di qualità impensabile per S. Demetrio Corone, centro dai rinomati trascorsi culturali, ma lontano dai circuiti turistici  e letterari propri delle importanti città d’arte e di cultura.

Adriano Mazziotti

priru / torna