Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  

 

Vaccarizzo Albanese: Concorso “I vini arbëreshë, riscoperta di una tradizione”

VINCE IL ROSSO DI SANTA SOFIA D'EPIRO

E’ quello rosso di Santa Sofia d’Epiro “il re” dei vini arbëreshë prodotto nelle comunità albanofone della provincia di Cosenza. Dal piacevole e leggero  sapore di  frutta di bosco, gradevole e forte, rosso rubino e deciso al palato, il numero uno dei vini italo-albanesi, ricavato da uva Malvasia, Gaglioppo e Greco antico di un vitigno vecchio di settant’anni, viene prodotto in contrada Santa Nicola da un coltivatore di consolidata esperienza, Nicola Sica.

Di Vaccarizzo Albanese è invece il vino bianco più pregiato, ricavato da uva Zibibbo e Malvasia coltivata in contrada Pillone, a produrlo è Natale Buffone.

A selezionare le diverse qualità di vino prodotto nei vigneti di  privati,  partecipanti al concorso “I vini arbereshe, riscoperta di una tradizione”,  è stata una apposita commissione costituita da sommellier dell’Arsa, l’Agenzia regionale per lo sviluppo e  i servizi in agricoltura, coordinati da Gennaro Convertini.. Tra i vini rossi premiati c’è  uno di Spezzano Albanese, ottenuto da vitigni Gaglioppo e Moscato, e al terzo posto un vino prodotto a Firmo,  ottenuto da vitigni “San Giovese”. Fra i bianchi, nell’ordine, sono stati segnalati un  vino di Spezzano Albanese ottenuto dall’uva Greco Bianco e Malvasia, e al terzo posto un  frizzante prodotto nelle campagne di Santa Sofia D’Epiro.

La manifestazione, tenutasi martedì sera e frutto di una felice idea dell’Amministrazione comunale di Vaccarizzo Albanese - guidata dalla scorsa primavera dal sindaco Aldo Marino - ha messo in luce la splendida realtà produttiva dei viticoltori dei centri albanofoni del cosentino, che lavorano ancora i propri prodotti secondo le antiche tecniche, affiancate da moderne tecnologie che garantiscono la qualità del ricavato.

Presente all’incontro l’assessore regionale all’agricoltura, caccia e pesca, Giovanni Dima, per il quale “I vini calabresi stanno sempre di più imponendosi nel mercato nazionale ed estero. Ne  è una prova il successo ottenuto alla rassegna enogastronomia di Vinitaly a Verona. La Regione Calabria e l’Assessorato all’agricoltura si impegnano ancora di più a promuovere i prodotti enogastronomici calabresi,  sia in Italia che all’estero”.

Alla serata di premiazione, oltre a molti sindaci di comuni italo-albanesi, erano presenti il presidente provinciale di An, Gabriele Limido e il consigliere provinciale Pasqualina Straface. Questi ultimi hanno inaugurato una nuova sezione del partito.

Adriano Mazziotti

priru / torna