Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

SAN DEMETRIO CORONE RICORDA LA FIGURA DI DON FRANCESCO BAFFA

A cinquant’anni dalla sua scomparsa, questo pomeriggio alle 17, verrą ricordata la figura di don Francesco Baffa (nella foto), l’arciprete che guidņ la comunitą parrocchiale di S. Demetrio Corone dal 1914 al 1956, anno della sua morte.

Il primo atto della cerimonia odierna prevede una funzione  religiosa ufficiata da S.E. Mons. Ercole Lupinacci, vescovo di Lungro, Alle 18 il sindaco Cesare Marini scoprirą una lapide commemorativa posta sulla facciata principale della casa natale del sacerdote, ubicata in via Dante e attigua alla chiesa matrice. Nel corso della cerimonia pubblica sarą distribuito un opuscolo rappresentativo del percorso sacerdotale di don Francesco, curato dallo studioso di storia locale dott. Salvatore Bugliaro.

Con l’iniziativa di questo pomeriggio l’Amministrazione comunale, che ha organizzato la ricorrenza di concerto con l’Eparchia di Lungro, la parrocchia di San Demetrio Megalomartire e con i nipoti del sacerdote, ha voluto recuperare e restituire alla memoria storica locale la figura di un esemplare uomo di fede.

 

La testimonianza sacerdotale di papąs Francesco Baffa vive ancora nitida nelle coscienze dei pił grandi, che lo ricordano per l’affabilitą mostrata  nelle relazioni con i parrocchiani, l’impegno profuso durante i quarantatre anni di sacerdozio  negli interventi di abbellimento e ristrutturazione della chiesa dedicata al Santo Patrono,  l’attenzione rivolta ai pił bisognosi specialmente nei tremendi anni delle due Guerre e per le numerose iniziative sociali da lui organizzate.

Adriano Mazziotti

priru / torna