Mirë se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëve të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DI SAN DEMETRIO CORONE

In una sala consiliare gremita di gente, lunedì pomeriggio ha debuttato il rinnovato  Consiglio comunale, uscito dalle urne di fine maggio e guidato dal neo sindaco Antonio Sposato.

L’insediamento ufficiale dei nuovi diciotto amministratori (nove le matricole) si è aperto  con la lettura del  giuramento di fedeltà alla Costituzione  da parte del  nuovo primo cittadino. Lo stesso ha proceduto  alla convalida degli eletti e subito dopo presentato i nomi dei suoi collaboratori  che lo affiancheranno nel prossimo quinquennio .  Domenico De Paola (esterno, Comunisti italiani), vicesindaco e assessore alla P.I. e protezione civile; Cesare Marini, assessore alla Cultura e Minoranze linguistiche; Gaetano Locanto, assessore alla Sanità e Servizi sociali; Adriano Gabriele, responsabile delle contrade e della viabilità; Leonardo De Simone (Comunisti italiani), responsabile delle Politiche agricole e commerciali; Adriano Sposato (esterno, Italia dei Valori), assessore ai Lavori pubblici.

 Nello scacchiere dell’esecutivo comunale  segnaliamo la presenza di un big della politica  calabrese e  ovviamente locale, il sindaco uscente  ed ex parlamentare della Rosa nel Pugno Cesare Marini, che  ha inteso “mettere al servizio della collettività la sua ultratrentennale esperienza amministrativa”.

Sposato,  inoltre,  ha annunciato che quanto prima conferirà delle deleghe ai cinque consiglieri di maggioranza fuori dalla Giunta, in modo che ognuno di loro dia il proprio contributo per la crescita del paese.

Dopo il ringraziamento rivolto agli elettori che hanno consentito alla sua coalizione, “Progresso e democrazia”,  di  vincere  la corsa  al posto più alto di palazzo Gencarelli e a seguito dell’invito diretto alla opposizione di  proporsi  in modo costruttivo, il neo primo cittadino ha presentato gli indirizzi generali di governo. Tra gli obiettivi raggiungili a medio termine sono stati citati il mantenimento della politica in difesa delle famiglie mediante il contenimento del costo dei servizi comunali ai livelli attuali; il miglioramento dei servizi comunali; l’utilizzazione  delle strutture pubbliche già ultimate o in fase di ultimazione; il completo recupero del Collegio di Sant’Adriano e la realizzazione di un parco nella zona adiacente. Tra gli obiettivi figurano anche  il miglioramento della viabilità del territorio, lo sviluppo di politiche sociali e culturali; la promozione di iniziative atte a favorire l’occupazione; la programmazione di nuove opere finalizzate al potenziamento dell’illuminazione pubblica, a migliorare la viabilità rurale e a valorizzare il centro storico.

Gli auguri di un proficuo lavoro al sindaco e alla nuova Amministrazione sono stati rivolti da entrambi gli schieramenti. Per la maggioranza sono intervenuti l’assessore  Marini e il consigliere Roberto Siviglia, per l’opposizione Ernesto Madeo e Giuseppe Liguori del gruppo “Per Shën Mitrin”; Adriano D’Amico di Rifondazione  e il diessino Giuseppe Sangermano, del gruppo “Unione per S. Demetrio”.  Comunicata, inoltre, da parte della coalizione Per Shën Mitrin  la costituzione di un unico gruppo politico. Gruppi unici sono previsti  anche per i rappresentanti di Rc e  Ds.

Adriano Mazziotti

priru / torna