Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

CINQUE TENTATIVI DI FURTO A SAN DEMETRIO CORONE

Hanno destato forte preoccupazione i cinque tentativi di furto nelle abitazioni (uno solo quello consumato) registratisi verso le due di notte tra giovedģ e ieri. Gli episodi sono avvenuti tutti nel rione Croci, l’area nord del centro abitato attraversata dalla provinciale che conduce alla ss 106 jonica. Ignoti malviventi sono riusciti a penetrare in una casa da una delle finestre poste nel piano terra approfittando del sonno dei proprietari, portando via  oggetti in oro, soldi, merce  varia e i telefonini dei residenti.

 Le altre quattro “visite” dei ladri sono state sventate dagli stessi proprietari delle abitazioni prese di mira, svegliati nel cuore della notte dall’armeggiare  con gli infissi  o dai rumori insoliti provenienti dall’interno. A scoraggiare gli spregiudicati ladri a continuare nel loro intento criminoso ha avuto il suo effetto provvidenziale soprattutto il pronto intervento dei carabinieri della locale stazione,  avvertiti  da qualche vittima del raid notturno.

Non mancano, come sempre succede in occasione di episodi del genere, i commenti della gente. I recenti  e frequenti casi di furti notturni registratisi nelle abitazioni delle contrade rurali di Cantinella, (15 km  da S. Demetrio Corone), S. Nico e Mandria del Forno (meno di venti) hanno legittimato la convinzione che gli autori della movimentata notte tra giovedģ e ieri  siano  gli stessi ladri che turbano i sonni dei cittadini di quelle contrade, questa volta  “in trasferta”.

Adriano Mazziotti

priru / torna