Mirė se erdhe...Benvenuto...
ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėve tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

TORNANO I GIOCHI POPOLARI DI UNA VOLTA

I giochi popolari della tradizione locale - fino ad alcuni decenni or sono  praticati in occasione dell’ottavo giorno successivo alla festa di San Demetrio Megalomartire, patrono di questo centro,  riproposti su iniziativa della Amministrazione comunale mercoledģ 1 novembre in piazza Monumento- sono stati seguiti da una nutrita presenza di pubblico.

Si č trattato dei giochi  semplici di una volta, un tempo praticati dai soli ragazzi,  giovani e adulti, allo scopo di divertirsi, divertire e anche di aggregare la gente con la condivisione dell’oggetto in palio (l’animale da cortile, il formaggio o il prosciutto vinti come premi), in tempi in cui il cibo non abbondava come adesso.

La riproposizione  č stata anche un tuffo nel passato, tra ricordi e nostalgie, che aiuta le nuove generazioni a capire la memoria storica locale e i pił grandi a non dimenticare.

 I tanti ragazzini partecipanti ai giochi e i giovani impegnati nelle sfide dove č richiesta  una maggiore forza fisica si sono cimentati  nelle seguenti gare: Karroēuli (la trottola);  Jok me ven (gioco con l’uovo); Kuturuni (gara della pignatta o orciolo; Jok me thesin (gara con il sacco);  Dru ėmbėl (albero della cuccagna); Jok me tumacėt (gara con gli spaghetti); Tėrkuzen (tiro alla fune). Appagati gli sforzi del consigliere comunale con delega allo sport e alle politiche giovanili, Damiano Cadicamo, organizzatore dell’iniziativa, coadiuvato da una efficiente  squadra di collaboratori.

Adriano Mazziotti

VEDI VIDEO SU ARBERIA TV

 

priru / torna