ARBITALIA 
Shtëpia e Arbëreshëvet të Italisë
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 

L’EPIFANIA  NEI CENTRI ARBERESHE DI SAN COSMO ALBANESE E SAN DEMETRIO CORONE

Due cerimonie emozionanti e coinvolgenti.

Sono quelle tenute la mattina del 6 gennaio, favorite da una bella giornata di sole, a  San Cosmo Albanese e a San Demetrio Corone in occasione della festa della Epifania, secondo la tradizione della chiesa cristiana di Oriente di rito bizantino.

A San Cosmo Albanese, dopo la messa celebrata nella chiesa matrice dedicata ai Santi Pietro e Paolo, il papàs del posto, Pietro Minisci, ha guidato in corteo i fedeli fino al torrente Sabatino, all’altezza del ponte  sul quale passa la strada provinciale che collega S. Cosmo a  Vaccarizzo Albanese, in prossimità del centro abitato.

Dopo la lettura del Vangelo e la benedizione delle acque del torrente, il sacerdote vi ha immerso la croce, evocando in questo modo  il battesimo di Cristo nel Giordano.

In molti  hanno approfittato della cerimonia per raccogliere l’acqua santa in bottiglie e utilizzarla per benedire le proprie abitazioni. Papàs Minisci ha impartito, successivamente, la benedizione aspergendo l’acqua santa su ciascun fedele passato ordinatamente davanti baciando la croce e la statuetta di Gesù Bambino tenuta in un cesto.

A San Demetrio Corone, invece, l’appuntamento è stato con la singolare  cerimonia del “Volo della colombain piazza Strigari, dove il volatile legato a un filo è stato fatto scivolare da un palazzo fino alla  fontana sottostante.  E’ a questo punto che   papàs Andrea Quartarolo ha immerso per tre volte la croce nell’acqua davanti alla colomba (lo Spirito Santo)  “fatta scendere” da Dio.

Dopo aver rimesso in libertà il volatile, il sacerdote  ha benedetto i fedele che gli  sono passati davanti baciando la croce. (Vedi video su Arberia TV)

Adriano Mazziotti

priru / torna