ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

TETOVO - REPUBBLICA DI MACEDONIA - SEMINARIO INTERNAZIONALE SULLA LINGUA E LA CULTURA DEGLI ARBERESHE

Una delegazione di docenti, ricercatori e studenti dell’Universitą della Calabria, guidata dal professore Francesco Altimari, titolare della cattedra di lingua e letteratura albanese, assieme a una delegazione di docenti e ricercatori dell’Universitą di Palermo, con in testa il professore Matteo Mandalą,  prenderą parte in Macedonia  a una importante iniziativa culturale sugli albanesi d’Italia.

Si tratta del seminario internazionale, in programma il 28 e il 29, sulla lingua e la cultura arbėreshė, preparato dalla  universitą del sud-est europeo di Tetovo (Repubblica di Macedonia), un moderno ateneo con campus universitario organizzato didatticamente secondo un modello sperimentale e innovativo che utilizza paritariamente tre lingue d’insegnamento (l’inglese, il macedone e l’albanese). La conferenza rientra nel III seminario internazionale di albanologia incentrato sulla lingua e la letteratura degli albanesi d’Italia, ed č curata dall’Universitą della cittą macedone con il patrocinio del Ministero della Cultura  e dell’Istruzione e Ricerca di Macedonia. Oltre a una serie di conferenze e relazioni incentrate su vari aspetti legati alla lingua, alla letteratura e alla cultura degli arbėreshė, a cui prenderanno parte studiosi di diversi Paesi europei (Italia, Macedonia, Kosovo, Albania, Germania), la due giorni di studio prevede anche una sessione speciale dedicata alle ricerche dialettologiche e all’archivio lessicografico elettronico dell’albanese d’Italia, istituito presso la Sezione di Albanologia dell’Universitą della Calabria.

“Altro evento culturale associato alla Conferenza – ci riferisce il professore Altimari - č rappresentato da un workshop internazionale da tenersi sempre a Tetovo sui risultati conclusivi del progetto Besa (Biblioteca elettronica dei siti arbereshe), presentato nell’ambito degli interventi previsti nel Por Calabria dall’assessore alle Minoranze linguistiche della Provincia di Cosenza, Donatella Laudadio, e realizzato dai Dipartimenti di linguistica e filologia dell’Universitą della Calabria”.

Il progetto Besa, sotto la direzione scientifica del professore Francesco Altimari e il coordinamento dei professori Carmela Reale e Franco Iusi, si propone di creare un catalogo elettronico con dodici punti rappresentativi delle principali biblioteche con fondi albanologici della provincia di Cosenza, con la creazione di un sito web trilingue (albanese, italiano e inglese) presso l’Universitą della Calabria. Esso č ormai alle fasi conclusive, essendo prevista l’illustrazione dei suoi obiettivi finali  nel corso della conferenza in programma il 23 giugno prossimo presso l’Amministrazione Provinciale di Cosenza. Il forte interesse scientifico e culturale suscitato dal progetto Besa nell’area balcanica ha spinto lo scorso anno le Regioni italiane coinvolte con il Formez nell’Apq sui Balcani, compresa la Regione Calabria con l’ Assessorato alla cultura, a prenderlo in esame e a sostenerlo come modello di buona pratica da far conoscere in campo internazionale ai centri bibliotecari e archivistici del Montenegro, Macedonia, Albania e Kosovo, prevedendone la futura estensione come progetto Besa_2.

Adriano Mazziotti

VEDI IL FORMULARIO 2008

priru / torna