ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

SAN DEMETRIO CORONE

LA  MAGICA  NOTTE DI VIA TERMOPILI

 

Organizzata con pochi mezzi e in soli due giorni, a sentire i tanti partecipanti che si sono riversati lungo la via e nei vicoli adiacenti, come prima volta č stata una festa andata… meravigliosamente bene.

Per una sera via Termopili, ricadente in uno dei rioni pił caratteristici del paese, č stata teatro di una iniziativa che ha lasciato il segno. “Via Termopili in festa. Gastronomia, artigianato, cultura e musica”, una sagra fatta di luci, suoni, canti, stand gastronomici, esposizioni di manufatti in legno e ceramica. Tutto preparato con il generoso concorso dei residenti in questa via, compresi coloro che per motivi di lavoro vivono da tempo nel nord d’Italia, il cui contributo ha fatto rivivere l’atmosfera magica della “Gjitonia” (il vicinato), ossia la conformazione urbanistica che fino a qualche decennio fa consentiva ai suoi residenti continue e intense occasioni di azioni comuni e interrelazioni. Un autentico collante nei rapporti tra le famiglie ed elemento importante per la sopravvivenza della identitą culturale. Una solidarietą sociale e un  interscambio  fatti di attenzioni, vicendevoli e spontanei  aiuti e prestazioni offerti  in qualsiasi circostanza.

La riuscita e originale serata organizzata in via Termopili e nei vicoli adiacenti - che in tanti sperano venga riproposta la prossima estate - si deve alla felice idea di un gruppo di donne residenti in questa strada (il cui nome evoca la storica battaglia tra greci e persiani combattuta nella Grecia classica), accomunate dal desiderio di fare rivivere per una sera la vivacitą e l’atmosfera di un tempo. Alla sua realizzazione ha offerto la collaborazione l’associazione culturale Ulisse.

Si tratta, a nostro avviso, di una iniziativa da ripetere, anche in altri rioni antichi. Sostenerla č un modo per fare rivivere il centro storico assieme a quanti vi abitano e  lo amano.

Adriano Mazziotti

priru / torna