ARBITALIA 
Shtėpia e Arbėreshėvet tė Italisė
La Casa degli Albanesi d' Italia  
 
Lajme ka Shėn Mitri / Notizie da San Demetrio Corone
 

L'ARBERIA E' IN LUTTO PER LA SCOMPARSA DI MONS. ELEUTERIO FORTINO

Mercoledģ  sera,  presso l'ospedale Tor Vergata in Roma,  a 72 anni, ha terminato la sua vita terrena Monsignore Eleuterio Fortino, archimandrita dell'Eparchia di Lungro. Gią ieri mattina la notizia si č diffusa in tutta l'Arberia, cogliendo di sorpresa i tanti estimatori e amici di don Eleuterio.

Domani alle 16  sarą celebrato il trisaghion ( preghiera per i defunti) nella chiesa di San Atanasio a Roma, dove Mons. Fortino ha svolto in tutti questi anni il suo servizio liturgico, specialmente per gli arbereshe residenti nella capitale. Domenica pomeriggio la salma giungerą  a S. Benedetto Ullano, suo paese di origine, per la sepoltura.

Sottosegretario del dicastero vaticano per l’unitą dei cristiani, segretario della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico fra la chiesa cattolica e  le chiese ortodosse, Mons. Fortino aveva conquistato l'affetto e la stima di tanti, per il suo carattere affabile, la sua calma e la serenitą sfoggiate anche nel corso della malattia, che lo ha accompagnato per quasi gli  ultimi venti anni della sua vita. La forza di volontą e l' amore per la Chiesa gli hanno permesso di resistere al dolore e di continuare a svolgere il suo servizio presso il Pontificio consiglio per l'unitą dei cristiani.

Ordinato sacerdote nel 1962, tre anni pił tardi venne chiamato al segretariato per l'unitą dei cristiani, dove per dieci anni rimase responsabile dell'Ufficio per le relazioni con gli ortodossi.

Nel giugno 2008 arriva il primo prestigioso riconoscimento: “la Rosa d'argento” di S. Nicola, ideata dall' 'Universitą svizzera di Friburgo. Un riconoscimento accademico ed ecclesiale di peso.  Lo scorso anno, invece, ottiene il premio “Arberia”, dedicato agli italo-albanesi che si sono distinti per intraprendenza e professionalitą, tenendo alto il nome delle comunitą arbereshe e facendo carriera a qualsiasi titolo, pubblico o privato.

Uomo di fede e anche di profonda  cultura, nonché eminente albanologo, Eleuterio Fortino per anni ha diretto “Besa” (la Fede), il mensile con il quale ha informato su tutto quanto accadeva nel mondo arberesh e su ciņ che riguardava il cammino ecumenico.

Nutrita anche la sua produzione letteraria. “Liturgia greca”; La Chiesa bizantina albanese in Calabria. Tensioni e comunione; Il dialogo ecumenico. Verso il terzo millennio; La fede cristiana,  tutta la collana di Sussidi Catechetici” (oltre 50 numeri); e  tanti articoli pubblicati sull’Osservatore Romano.

Adriano Mazziotti

priru / torna